Forma di Governo: Repubblica
Superficie: 2 345 410 kmq
Popolazione: 86 025 000 ab. (stima 2015)
Densità: 36,68 ab./kmq
Coordinate: lat. 5° N - 13° S; long. 12° - 31° E
Capitale: Kinshasa 11 575 000 ab. (2015);
Unità monetaria: franco congolese (100 centesimi)
Indice di sviluppo umano: 0,435 (176° posto)
Presidente: Joseph Kabila, dal 26-I-2001,eletto il 15-XI-2006, rieletto il 28-XI-2011
Primo Ministro: Bruno Tshibala (UDPS), dal 7-IV-2017
Assemblea Nazionale: seggi in base alle elezioni del 28-XI-2011: PPRD (Partito del popolo per la ricostruzione e la democrazia), 62; UDPS (Unione per la democrazia e il progresso sociale), 41; PPPD (Partito popolare per la pace e la democrazia), 29; MSR (Movimento sociale per il rinnovamento), 27; MLC (Movimento per la liberazione del Congo), 22; PALU (Partito lumumbista unificato), 19; altri, 300
Internet: //ins-rdc.org (Institut National de la Statistique)
Membro di COMESA, ONU, SADC, UA, WTO

Congo, Repubblica Democratica del

République Démocratique du Congo
Informazioni utili

Sigla automobilistica CD
Prefisso telefonico internazionale 00243
Documenti d’ingresso Passaporto con Visto
Vaccinazioni richieste febbre gialla (obbligatoria); profilassi antimalarica (raccomandata)
Tensione elettrica (Volt) 220
Patente di guida internazionale
Corsia di guida destra
Codice internet .cd

Ora GMT Kinshasa +1; Lubumbashi +2
Ora legale Kinshasa non applicata; Lubumbashi non applicata
Temperatura media annua (°C) Kinshasa 25,2
Temperatura media gennaio/luglio (°C) Kinshasa 26/22
Ore di sole giornaliere giugno/dicembre (media) Kinshasa 5/4
Precipitazioni medie annue (mm) Kinshasa 1385
Giorni di pioggia (media annua) Kinshasa 83

Geopolitica e attualità

Le elezioni, previste per il novembre 2016 e posposte al 2017, a cui il Presidente Kabila non poteva ricandidarsi, sono state nuovamente rimandate, rinfocolando le proteste di piazza. Alle tensioni politiche si aggiunge l’intensificarsi delle violenze nelle province orientali del paese e nel Kasaï.

Confini e territorio.
Confina a N con la Repubblica Centrafricana e il Sudan del Sud, a NE con l’Uganda, a E con il Ruanda, il Burundi e la Tanzania, a SE con la Zambia, a S ancora con la Zambia e l’Angola, a W con il Congo; si affaccia a W per un breve tratto all’Oceano Atlantico. Il territorio corrisponde più o meno al bacino del fiume Congo, conca vastissima coperta dalla foresta equatoriale e dalla savana, limitata a S dalle terre alte dell’Africa australe, a E dall’altopiano dei Grandi Laghi, a N dai paesi della fascia sudanese. La parte centroccidentale è costituita da una pianura (l’altitudine media è compresa tra 310 e 430 m) percorsa dal fiume Congo. A E l’altopiano è rotto da fosse tettoniche occupate in parte da laghi (Tanganica e Kivu). Nella parte centrale del paese il clima è equatoriale, nelle zone periferiche è più mite.

Ordinamento dello Stato


Già Congo Belga, il paese ottenne l’indipendenza il 30-VI-1960 con un governo guidato da Patrice Lumumba, leader del Movimento nazionale congolese, di ispirazione progressista. Poco dopo scoppiò però la guerra civile, provocata dal movimento secessionista del Katanga, appoggiato dalle compagnie minerarie europee presenti in quella regione. Il 24-XI-1965, con un colpo di stato, il gen. Mobutu Sese Seko assunse i pieni poteri; il 27-X-1971 egli cambiò il nome al paese (che divenne Repubblica dello Zaire) e instaurò un regime a partito unico. La dittatura di Mobutu si concluse nel maggio 1997, in seguito alla vittoria dell’Esercito di liberazione congolese guidato da Laurent-Désiré Kabila, appoggiato dall’Alleanza delle forze democratiche per la liberazione del Congo-Zaire (AFDL), nonché dagli eserciti di Ruanda e Angola.
Il 17-V-1997 il paese riprese il nome di Repubblica Democratica del Congo e tutti i poteri furono assunti da un parlamento transitorio formato da 300 deputati nominati per decreto dal Presidente, mentre nel paese dilagava un’aspra guerra civile con il coinvolgimento di Ruanda, Burundi e altri paesi del continente. Nel 1999 è stata inviata nel paese una missione ONU (MONUSCO), che però non è riuscita a fermare le violenze. Nel gennaio 2001, dopo l’uccisione di L.D. Kabila, il figlio Joseph Kabila è stato acclamato Presidente dal parlamento transitorio. Il 30-VII-2002 Kabila ha firmato la pace con il Ruanda e poco dopo è iniziato il ritiro delle truppe ruandesi: in cambio il Presidente si è impegnato a disarmare le milizie hutu (Interhamwe) presenti nel Congo, che minacciano la sicurezza del Ruanda. Il 6-IX-2002 un accordo di pace è stato stipulato anche con l’Uganda che, di conseguenza, ha gradualmente ritirato le proprie truppe dal territorio congolese. Il 1°-IV-2003, dopo oltre un anno di negoziati con la mediazione del Sudafrica, sono stati firmati gli accordi di Sun City che, oltre alla stesura di una Costituzione transitoria, hanno previsto le tappe del futuro processo di pace. Il 15-VII-2003 si è insediato il nuovo governo di unità nazionale, presieduto da J. Kabila, che ha portato il paese alle elezioni del 2006-07. In realtà soprattutto nella parte orientale del paese, sono rimasti attivi gruppi armati, spesso sostenuti dai paesi vicini o con essi in lotta, come le Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda (FDLR), le Forze alleate democratiche (ADF) e il Congresso nazionale per la difesa del popolo (CNDP); quest’ultimo, dopo l’arresto del suo leader Laurent Nkunda all’inizio del 2009, si è formalmente accordato con il governo ed è stato integrato nell’esercito, ma alcuni suoi ex membri hanno formato il Movimento 23 marzo (M23), con il probabile sostegno di Uganda e Ruanda, attivo nel Nord-Kivu dall’aprile 2012 al novembre 2013, quando l’esercito, affiancato dalle forze della MONUSCO, ha costretto alla resa gli ultimi gruppi ribelli. Dietro questi scontri si nascondono interessi per il controllo e la spartizione delle ingenti risorse minerarie, cui non sono estranei i paesi confinanti e le società minerarie internazionali. Nella provincia Orientale sono attive le milizie di ribelli ugandesi dell’Esercito di resistenza del Signore. Dal 2016 nel Kasaï si verificano scontri tra l’esercito e la milizia ribelle Kamwina Nsapu.
In base alla Costituzione approvata il 19-XII-2005, il Presidente della Repubblica è eletto a suffragio universale con mandato di 5 anni ed è rieleggibile una sola volta. Il potere legislativo è diviso tra Assemblea nazionale (500 membri eletti a suffragio diretto con mandato di 5 anni) e Senato (108 membri eletti a suffragio indiretto con mandato di 5 anni). Alle province orientali è assicurata un’ampia autonomia.


Giustizia.
Il sistema giudiziario è basato sul diritto belga, con influenze tribali locali.

Difesa
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
altre16,4%2016
Aviazione1,9%2015
Giustizia
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Omicidi13,4ogni 100 000 ab.2015
TOP

Divisione amministrativa

Divisione amministrativa
Città
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Kinshasa11 575 000ab.2015
Lubumbashi2 015 000ab.2014
TOP

Popolazione

Popolazione per età e sesso (% - 2017)
75+
60-74
45-59
30-44
15-29
0-14
MASCHIETÀFEMMINE

L’indice di fecondità è elevatissimo, come anche quelli di mortalità e di mortalità infantile. La speranza di vita alla nascita e l’età media della popolazione sono molto basse.
I profughi dovuti al continuo stato di guerra in alcune province sono circa 4,5 milioni. Il principale gruppo etnico è quello bantu, che comprende a sua volta diversi sottogruppi (luba, lunda, kongo, mongo), caratterizzati da culture e strutture sociali diverse. Una esigua minoranza di pigmei vive nel cuore della foresta tropicale.

Dati Demografici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Crescita annua3,2%2015-2020
Fecondità6,1unità2016
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Luba18%1983
Kongo16,1%1983


Religioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
protestanti48,1%2010
cattolici47,3%2010


Lingue
DESCRIZIONE
francese (ufficiale)
kikongo
Popolazione % fasce età
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
0-14 anni41,7%2017
15-29 anni29,7%2017


TOP

Economia

Economia - Dati generali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Aiuti dall'estero2 107ml $ USA2016
Aiuti dall'estero % PIL5,085% PIL2016
Economia - Occupazione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
F49,8%2017
M50,2%2017
Economia - Disoccupazione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Disoccupazione49,1%2012
Economia - Bilancio dello Stato
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
entrate6 087 412ml vl2016
spese6 699 023ml vl2016
Forza Lavoro per settore
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
primario81,9%2017
secondario11,1%2017
PIL per settore
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
primario20,6%2016
secondario43,1%2016
Dati Finanziari
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Moneta circolante1 153,3md vl2016
Riserve internazionali708,2ml $ USA2016
TOP

Agricoltura


Settore primario
Agricoltura e foreste.
Le attività agricole assorbono la grande maggioranza della popolazione attiva. Il clima caldo e umido e la fertilità dei suoli favoriscono alcune colture industriali, in particolare quelle del caffè, del cacao e del tabacco; minore rilievo hanno il mais, il tè (Kivu) e la palma da olio. Le principali colture alimentari, in grado in genere di soddisfare il fabbisogno locale, sono la manioca, il mais, le patate, le banane, il riso, le patate dolci. Le estese foreste forniscono legnami pregiati (kambala, limbali, acajou) e caucciù.
Allevamento e pesca.
L’allevamento è diffuso nelle regioni nordorientali, ma è poco produttivo e non basta a soddisfare il fabbisogno alimentare.
Più importante è la pesca, praticata nei grandi laghi orientali e nei fiumi.

Utilizzazione del suolo
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arativo3,53%2015
foreste67,3%2015
Agricoltura produzioni - cereali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avena01000 t2016
cereali1 539,8161000 t2016
Agricoltura produzioni - tuberi e radici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
igname90,0481000 t2016
manioca14 677,8091000 t2016
Agricoltura produzioni - ortaggi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carote e rape0,4181000 t2016
cavoli26,091000 t2016
Agricoltura produzioni - leguminose da granella
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
fagioli4,5051000 t2016
fagioli secchi222,6941000 t2016
Agricoltura produzioni - piante oleifere
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arachidi421,4291000 t2016
sesamo4,5181000 t2016
Agricoltura produzioni - palma oleifera
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
noci di palma1 186,9111000 t2016
Agricoltura produzioni - piante aromatiche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cacao5,631000 t2016
caffè29,7981000 t2016
Agricoltura produzioni - piante industriali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
canna zucch.2 191,3331000 t2016
tabacco3,9221000 t2016
Agricoltura produzioni - cotone
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cotone28,6451000 t2016
Agricoltura produzioni - piante tessili
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
iuta7,4731000 t2014
sisal01000 t2016
Agricoltura produzioni - frutta, bacche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
frutta2 497,1711000 t2014
Agricoltura produzioni - agrumi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
agrumi187,4421000 t2016
arance171,2481000 t2016
Agricoltura produzioni - frutti tropicali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ananas187,8521000 t2016
avocado65,4591000 t2016
Agricoltura superfici - cereali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avena01000 ha2016
frumento6,2011000 ha2016
Agricoltura superfici - tuberi e radici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
igname20,711000 ha2016
manioca1 801,3351000 ha2016
Agricoltura superfici - ortaggi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carote e rape0,0491000 ha2016
cavoli1,5141000 ha2016
Agricoltura superfici - leguminose da granella
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
fagioli1,0711000 ha2016
fagioli secchi403,3651000 ha2016
Agricoltura superfici - piante oleifere
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arachidi4951000 ha2016
sesamo10,3851000 ha2016
Agricoltura superfici - palma oleifera
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
noci di palma178,5571000 ha2016
Agricoltura superfici - piante aromatiche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cacao20,7611000 ha2016
caffè76,1081000 ha2016
Agricoltura superfici - piante industriali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
canna zucch.48,911000 ha2016
tabacco7,871000 ha2016
Agricoltura superfici - cotone
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cotone67,1091000 ha2016
Agricoltura superfici - piante tessili
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
iuta9,31000 ha2014
sisal01000 ha2016
Agricoltura superfici - agrumi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
agrumi12,1871000 ha2016
arance11,1231000 ha2016
Agricoltura superfici - frutti tropicali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ananas7,5661000 ha2016
avocado9,141000 ha2016
TOP

Foreste-Allevamento-Pesca

Foreste
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
caucciù12 758t2016
legname88 148 851mc2016
Allevamento - Bovini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
bovini922,8381000 capi2016
bovini e bufalini922,8381000 capi2016
Allevamento - Suini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
suini980,3231000 capi2016
Allevamento - Ovini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ovini900,0941000 capi2016
Allevamento - Caprini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
caprini4 045,3561000 capi2016
Allevamento - Volatili o animali da cortile
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
volatili19 2211000 capi2016
Allevamento - Prodotti derivati
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carne234,4341000 t2016
latte6,8211000 t2016
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
pescato240 533t2016
pesce d'acqua dolce232 461t2016
TOP

Risorse minerarie


Settore secondario
Risorse minerarie.
Il paese possiede immense riserve di minerali pregiati.
I principali distretti minerari si trovano nelle regioni meridionali; nel Katanga ha sede la Gécamines (società di stato per lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo). Cospicue le riserve di rame, cui spesso è associato il cobalto (miniere nei pressi di Kolwezi, Lubumbashi, Tenke-Fungurume, Sakania, tutte nel Katanga); nei siti di estrazione sono spesso presenti impianti per la raffinazione dei minerali. Dalle miniere del Katanga si ricavano anche argento, zinco (a Kipushi), stagno (a Manono, Kikondja), carbone (giacimenti presso Kalemie e Sankishia-Luena) e tungsteno. Di rilievo sono le riserve di uranio (a Shinkolobwe), radio, manganese, cadmio, niobio, tantalio e germanio. I principali centri di estrazione dei diamanti si trovano a Tshikapa e Mbuji-Mayi (Kasaï), mentre l’oro è presente in molte località, ma specialmente nella provincia Orientale. Lungo la costa atlantica si estrae petrolio dalla piattaforma continentale.
Energia e industria.
La quasi totalità dell’energia elettrica prodotta è di origine idrica. Le due centrali di Inga, sul fiume Congo, non sono più pienamente operative.
Gli impianti industriali sono concentrati nella zona di Kinshasa e nel Katanga. Tra i prodotti della metallurgia vi sono il rame (a Shituru), lo stagno (a Manono), lo zinco e il cadmio (a Kolwezi), il cobalto (a Likasi, Luilu, Shituru). Altri stabilimenti sono attivi nei settori chimico (a Butembo, Panda) e del cemento (a Kalemie, Likasi, Lubudi, Lukala, Kakontwe); a Muanda è in funzione una raffineria di petrolio. Altre industrie sono quella tessile (a Kinshasa, Bukavu, Kalemie, Lubumbashi, Kisangani), conciaria (Mbandaka), calzaturiera (a Kinshasa), dello zucchero, della birra (a Kinshasa, Kananga, Isiro, Mbuji-Mayi, Kisangani), quella olearia (Lubumbashi) e della lavorazione del pesce (Kalemie).

Risorse Minerarie - Minerali energetici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carbone3,71000 t2015
carbone (totale)3,71000 t2015
Risorse Minerarie - Minerali metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cobalto641000 t2017
columbite-tantalite370t2017
Risorse Minerarie - Minerali preziosi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
argento2 412kg2015
diamanti4 6001000 c2017
TOP

Energia

Energia elettrica - Produzione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
- idrica8 827ml kWh2015
produzione da fonti rinnovabili99,830%2015
Energia elettrica - Potenza installata
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
- idrica2 5901000 kW2015
- termica341000 kW2015
Energia elettrica - Totale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
totale produzione8 852,04ml kWh2015
totale potenza installata2 6241000 kW2015
TOP

Industria

Industria - Siderurgia e Metallurgia
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
acciaio1101000 t2012
cobalto3,11000 t2015
Industria - Chimica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
a. solforico3 0001000 t2015
pneumatici102 0002014
Industria - Tessile
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
filati0,0441000 t2014
tessuti di cotone0,144ml mq2014
Industria - Abbigliamento e calzature
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
scarpe593 000paia2014
Industria - Alimentare
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
birra6001000 t2014
farina di frumento202,71000 t2015
Industria - Tabacco
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
sigarette5 667ml unità2014
Industria - Carta, legno
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
altra carta31000 t2016
carta31000 t2016
Industria - Lavorazione minerali non metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cemento398,71000 t2015
Industria - Varie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
produzione manifatturiera7 323,6ml $ USA2017
TOP

Commercio


Settore terziario
Commercio estero.
La maggior parte degli scambi commerciali si svolge con Cina, Zambia, Sudafrica e Belgio. Molto diffuso lo sfruttamento illegale delle risorse minerarie.


Principali esportazioni
(ml $ USA - 2017) rame di fonderia 2 682, cobalto (metallurgia) 1 891, rame di miniera 989, prodotti chimici 783, minerali di cobalto 520, petrolio e derivati 410, diamanti 270, legname 73, stagno di miniera 56

Esportazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
20177 900ml $ USA -
20165 400ml $ USA -
Importazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
20174 900ml $ USA -
20164 800ml $ USA -
TOP

Turismo

Turismo internazionale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Entrate4,3ml $ USA2016
Ingressi191 000unità2013
TOP

Comunicazioni


Trasporti.
La rete stradale è fortemente carente e in stato di abbandono. Più utilizzate sono le ferrovie e, soprattutto, le vie navigabili. Il porto principale è Matadi sull’estuario del Congo; è il terminale della ferrovia per Kinshasa cui fa capo la navigazione fluviale sul medio e alto Congo e lungo i suoi affluenti.

Comunicazioni - Trasporti
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Autoveicoli240 100unità2006
Autovetture128 100unità2006
Comunicazioni - Media e telecomunicazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Computer0,2ogni 1000 ab.2005
Giornali quotidiani1,5ogni 1000 ab.2007
TOP

Statistiche sociali


Istruzione.
L’istruzione primaria (da 6 a 11 anni di età) è ufficialmente obbligatoria, anche se un terzo della popolazione non vi ha accesso.
Spesso le uniche scuole funzionanti sono quelle delle congregazioni religiose.

Statistiche Sociali - Istruzione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Analfabeti23%2016
Aspettativa di vita scolastica9,6anni2013
Statistiche Sociali - Tasso di scolarità
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Insegnanti 1° livello414 580unità2015
Insegnanti 2° livello324 324unità2015
Statistiche Sociali - Sanità
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Medici0,1ogni 1000 ab.2004
Posti letto osp.0,8ogni 1000 ab.2006
Statistiche Sociali - Malattie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
AIDS0,7% adulti2016
Aids totale2,5%2001
Ricerca
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Spesa per la ricerca0,02% PIL2015
Altri Indicatori Sociali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Accesso a combustibili puliti e tecnologie per cucinare4,02%2016
Accesso ai servizi sanitari28,651%2015
Consumi delle Famiglie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
abbigliamento2,8%2013
abitazione17,7%2013
TOP