Forma di Governo: Repubblica federale
Superficie: 357 578 kmq
Popolazione: 82 521 653 ab. (stima 2016)
Densità: 230,78 ab./kmq
Coordinate: lat. 55° - 47° N; long. 6° - 15° E
Capitale: Berlino=Berlin 3 574 830 ab. (2016); Berlino 4 386 600 ab. (2015), l'agglomerato urbano
Unità monetaria: euro (100 centesimi)
Indice di sviluppo umano: 0,926 (4° posto)
Presidente: Frank-Walter Steinmeier (SPD), dal 19-III-2017
Cancelliere federale: Angela Merkel (CDU), dal 22-XI-2005, rieletta da ultimo il 14-III-2018
Parlamento: seggi in base alle elezioni del 24-IX-2017: CDU-CSU (Unione cristiano-democratica, 200; Unione cristiano-sociale, 46), 246; SPD (Partito socialdemocratico), 153; AfD (Alternativa per la Germania, estrema destra), 92; FDP (liberali), 80; Die Linke (Partito della sinistra), 69; Verdi, 67; indipendenti, 2
Internet: www.destatis.de (Statistisches Bundesamt Deutschland)
Membro di Consiglio d'Europa, EBRD, NATO, OCSE, ONU, OSCE, osservatore OAS, UE, WTO

Germania

Deutschland, Bundesrepublik Deutschland
Informazioni utili

Sigla automobilistica D
Prefisso telefonico internazionale 0049
Documenti d’ingresso Carta d'identità o Passaporto
Vaccinazioni richieste nessuna
Tensione elettrica (Volt) 230
Patente di guida italiana
Corsia di guida destra
Codice internet .de

Ora GMT  +1
Ora legale  +2
Durata ora legale fine marzo-fine ottobre

Temperatura media annua (°C) Berlino 9,7; Amburgo 8,6; Essen 9,7; Francoforte sul Meno 10,1; Monaco 8,7; Norimberga 9
Temperatura media gennaio/luglio (°C) Berlino -0,5/19; Amburgo -0,5/17,5; Essen 2/17,5; Francoforte sul Meno 0,5/19; Monaco -2/17,5; Norimberga -1/18
Ore di sole giornaliere giugno/dicembre (media) Berlino 8/1; Amburgo 8/1; Essen 6/1; Francoforte sul Meno 8/1; Monaco 8/2; Norimberga 7,5/1,5
Precipitazioni medie annue (mm) Berlino 605; Amburgo 770; Essen 945; Francoforte sul Meno 675; Monaco 815; Norimberga 645
Giorni di pioggia (media annua) Berlino 118; Amburgo 131; Essen 142; Francoforte sul Meno 116; Monaco 118; Norimberga 115

Geopolitica e attualità

Le elezioni federali del 24-IX-2017 hanno certificato le difficoltà delle forze di governo: la CDU/CSU del Cancelliere Angela Merkel, pur rimanendo prima forza con il 32%, ha perso molti consensi. Ancora peggiore la performance della SPD, che ottiene il 20% dei voti. Entrano in Parlamento gli estremisti di Alternativa per la Germania (12%) e i liberali (10%). Dopo il fallimento dei negoziati per la formazione di una coalizione ‘Giamaica’ (CDU/CSU, liberali e verdi), Merkel ha cercato una nuova intesa con la SPD. Dopo mesi di trattative, i militanti socialdemocratici hanno approvato il nuovo accordo di governo, che ha portato all’insediamento del nuovo esecutivo di Grande Coalizione il 14-III-2018.
Presto, le tensioni sulla politica migratoria hanno minato il rapporto storico fra Merkel e il Ministro degli Interni, Horst Seehofer, leader della forza bavarese CSU. Seehofer a luglio ha minacciato le dimissioni, nel caso non fossero state adottate misure restrittive sull’immigrazione: un accordo il 5-VII ha scongiurato la crisi, ma rischia di minare i rapporti con altri Stati dell’UE, come Austria e Italia.
Problematici i rapporti con gli Stati Uniti di Donald Trump: tensioni sono emerse sul contributo della Germania alla NATO, sul grande surplus commerciale tedesco e sul raddoppio del gasdotto Nord Stream dalla Russia.

Confini e territorio.
Confina a N con la Danimarca, a E con la Polonia e la Repubblica Ceca, a SE e a S con l’Austria, a SW con la Svizzera e a W con la Francia, il Lussemburgo e il Belgio, a NW con i Paesi Bassi ed è bagnata a N dal Mar Baltico e dal Mare del Nord. Il territorio comprende a S il versante settentrionale della catena alpina fra il lago di Costanza e il fiume Salzach: gli aspri rilievi boscosi digradano nell’ondulato altopiano svevo-bavarese. La parte centrale del paese è formata da una regione montuosa, interrotta da bacini e conche che aprono la via verso la pianura settentrionale. A N del Danubio i rilievi centrali (Selva di Turingia, Giura Francone, Giura Svevo, Selva Nera) si dispongono a corona intorno al bacino svevo-francone, percorso dai fiumi Neckar e Meno. Tra la Selva Nera e i Vosgi francesi si interpone la Fossa Renana. A E si estendono il bacino della Turingia e la Sassonia, che dai Monti Metalliferi scende verso la pianura settentrionale. A NE la pianura è intersecata da una fitta rete fluviale formata dall’Elba e dai suoi affluenti di sinistra (Saale e Mulde) e di destra (Havel).
Le coste sono basse e dunose, fronteggiate da banchi o festoni di isole (Frisone Orientali) e incise dai profondi estuari dell’Elba, del Weser e dell’Ems.
Il clima ha caratteri intermedi fra il clima oceanico dell’Europa nordoccidentale e il clima continentale.
La Germania ha come exclave in Svizzera il comune di Büsingen am Hochrhein (7,62 kmq; 1419 ab. nel 2016) e come enclave il comune austriaco di Jungholz (7,05 kmq; 301 ab. nel 2018).

Ordinamento dello Stato


Uscita sconfitta e divisa dalla Seconda guerra mondiale, la Germania ha ritrovato la sua unità in seguito alla disintegrazione dei regimi comunisti dell’Europa orientale: il 3-X-1990 la Repubblica Democratica Tedesca (DDR, nata il 7-X-1949 nella zona di occupazione sovietica) ha cessato di esistere e il suo territorio è entrato a far parte della Repubblica Federale di Germania (BRD, nata il 23-V-1949 nelle zone occupate da USA, Francia e Regno Unito), secondo le procedure stabilite dalla Legge fondamentale del 25-V-1949 (Grundgesetz) e dal Trattato di Stato sottoscritto dalle due Germanie il 31-VIII-1990. In seguito alla riunificazione, la BRD risulta formata da 16 stati confederati (Länder), ciascuno dei quali dispone di propri organi legislativi ed esecutivi. Mentre la ex DDR è stata soggetta al regime comunista, nella BRD si sono alternati alla guida del governo i cristiano-democratici (CDU) e i socialdemocratici (SPD).
Secondo la Grundgesetz, il potere esecutivo spetta al Cancelliere e ai suoi ministri, mentre quello legislativo è esercitato dal Parlamento, composto di 2 Camere dotate di diversi poteri: il Bundestag (Dieta federale, 598 deputati eletti a suffragio diretto con mandato di 4 anni: in realtà il loro numero effettivo varia in ogni legislatura (attualmente sono 709) perché i partiti possono guadagnare seggi suppletivi nelle circoscrizioni) e il Bundesrat (Consiglio federale, 69 membri designati dai governi regionali in proporzione alla popolazione).
Il Cancelliere deve avere la fiducia del Bundestag e non può essere destituito senza previa designazione del suo successore (“sfiducia costruttiva”). Il Presidente federale è eletto per 5 anni dai membri del Bundestag e da altrettanti elettori designati dalle Diete dei Länder in proporzione alla loro consistenza politica.


Difesa.
In seguito alla riunificazione, tra il 1990 e il 1994 le truppe russe si sono ritirate dalla Germania orientale. Rimangono invece guarnigioni di soldati statunitensi e britannici: a Ramstein ha sede la principale base aerea statunitense all’estero. Nel 1989 è stata costituita la brigata franco-tedesca (5000 effettivi). Nel 2001-14, la Germania ha partecipato con 5300 effettivi alla missione ISAF in Afghanistan, che ha costituito il suo primo intervento militare all’estero dopo la fine della Seconda guerra mondiale. Dal 2014 collabora all’addestramento delle forze regolari afghane.
Nel 2011 il servizio di leva è stato abolito e le forze armate sono diventate esclusivamente professionali.


Giustizia.
Il sistema giudiziario è basato sul diritto continentale. La giustizia civile e penale è amministrata dai tribunali federali (Corte costituzionale federale e Alte corti federali) e dai tribunali dei Länder (distinti in tribunali locali, regionali e corti di appello). Il 30-VI-2017 il Bundestag ha approvato una legge che istituisce il matrimonio omosessuale e permette l’adozione alle coppie omosessuali.

Difesa
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
altre40,2%2015
Aviazione16%2015
Giustizia
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Crimini7 447,5ogni 100 000 ab.2012
Furti2 340,1ogni 100 000 ab.2015
TOP

Divisione amministrativa

Divisione amministrativa
Città
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Berlino=Berlin3 574 830ab.2016
Amburgo=Hamburg1 810 438ab.2016
Agglomerati
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Regione della Ruhr=Ruhrgebiet5 549 600ab.2015
Berlino4 386 600ab.2015
TOP

Popolazione

Popolazione per età e sesso (% - 2017)
75+
60-74
45-59
30-44
15-29
0-14
MASCHIETÀFEMMINE

Il tasso di incremento naturale è da anni inferiore allo zero. La presenza straniera è in rapido aumento. A fine 2017 gli stranieri in Germania erano circa 10,6 milioni (nello stesso anno sono giunte 15 414 richieste d’asilo).
Secondo la legge sulla cittadinanza entrata in vigore dal 2000 sono considerati cittadini tedeschi i nati in Germania di cui uno dei genitori risieda nel paese da almeno 8 anni. La legge sull’immigrazione approvata nel 2002 ha stabilito un canale preferenziale per i lavoratori specializzati e ha introdotto corsi obbligatori per accelerarne l’integrazione.

Dati Demografici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Crescita annua0,2%2015-2020
Divorzi22016
Stranieri
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Stranieri10 039 080unità2016
Turchi1 492 580unità2016
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Tedeschi87,8%2016
Turchi1,8%2016


Religioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cattolici30,8%2011
protestanti30,3%2011


Lingue
DESCRIZIONE
tedesco
Popolazione % fasce età
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
0-14 anni12,8%2017
15-29 anni16,3%2017


TOP

Economia


Congiuntura economica.
Continua il percorso di solida crescita economica, che ha portato la disoccupazione al 3,8%, record storico dalla riunificazione. Il commercio estero rimane uno dei principali driver economici, mantenendo elevato il surplus commerciale, nonostante un aumento nelle importazioni. Molto solidi i conti pubblici.

Economia - Dati generali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Aiuti verso l'estero24 735,7ml $ USA2016
Aiuti verso l'estero % PIL0,713% PIL2016
Economia - Occupazione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
F46,3%2017
M53,7%2017
Economia - Disoccupazione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Disoccupazione3,8%2017
F41%2017
Economia - Bilancio dello Stato
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
entrate415 028ml vl2017
spese409 327ml vl2017
Forza Lavoro per settore
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
primario1,3%2017
secondario27,4%2017
PIL per settore
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
primario0,7%2017
secondario30,6%2017
Dati Finanziari
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Moneta circolante284,7md vl2017
Riserve internazionali199 983,1ml $ USA2017
TOP

Agricoltura


Settore primario
Agricoltura.
Le principali produzioni sono quelle cerealicole, la patata, l’avena, la barbabietola da zucchero, il luppolo (che alimenta una fiorente industria della birra), la colza, il girasole e il tabacco (zone del Baden e del Palatinato).
La vite è diffusa nel Palatinato renano e nelle aree del Reno, della Mosella, del Meno e del Neckar.
Piuttosto estese, le foreste forniscono la materia prima alle industrie del legno, della cellulosa e della carta.
Allevamento e pesca.
L’allevamento (soprattutto suini e bovini) contribuisce per il 70% al settore primario. La pesca d’alto mare ha proporzioni ragguardevoli (Mare del Nord, Mar di Barents e lungo le coste di Islanda, Groenlandia, Terranova). I principali porti pescherecci sono quelli di Bremer­haven, Cuxhaven, Amburgo, Sass­nitz, Kiel, Stralsund, Rostock e Wismar.

Utilizzazione del suolo
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arativo34,55%2015
foreste32,73%2015
Agricoltura produzioni - cereali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avena535,91000 t2016
cereali45 364,41000 t2016
Agricoltura produzioni - tuberi e radici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
patate10 772,11000 t2016
radici e tuberi10 772,11000 t2016
Agricoltura produzioni - ortaggi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
asparagi120,0141000 t2016
carote e rape641,6281000 t2016
Agricoltura produzioni - leguminose da granella
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
fagioli45,6341000 t2016
fave secche153,71000 t2016
Agricoltura produzioni - vite
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
uva1 225,571000 t2016
Agricoltura produzioni - piante oleifere
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
colza4 579,61000 t2016
girasole35,71000 t2016
Agricoltura produzioni - piante aromatiche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
senape8,2611000 t2016
Agricoltura produzioni - piante industriali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
barbab. zucch.25 497,21000 t2016
luppolo31,9681000 t2016
Agricoltura produzioni - lino
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
lino semi61000 t2016
Agricoltura produzioni - frutta, bacche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
albicocche0,1821000 t2016
ciliegie45,3421000 t2016
Agricoltura produzioni - frutta secca
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
noci18,2031000 t2016
Agricoltura produzioni - altri
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
funghi72,1411000 t2016
Agricoltura superfici - cereali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avena115,51000 ha2016
frumento3 201,71000 ha2016
Agricoltura superfici - tuberi e radici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
patate242,51000 ha2016
Agricoltura superfici - ortaggi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carote e rape11,2091000 ha2016
cavolfiori5,4631000 ha2016
Agricoltura superfici - leguminose da granella
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
fagioli4,1581000 ha2016
fave secche38,81000 ha2016
Agricoltura superfici - vite
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
vite100,0391000 ha2016
Agricoltura superfici - piante oleifere
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
colza1 325,71000 ha2016
girasole16,71000 ha2016
Agricoltura superfici - piante aromatiche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
senape6,0961000 ha2016
Agricoltura superfici - piante industriali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
barbab. zucch.334,51000 ha2016
luppolo17,211000 ha2016
Agricoltura superfici - lino
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
lino semi4,21000 ha2016
Agricoltura superfici - piante tessili
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
canapa fibra01000 ha2013
Agricoltura superfici - frutta, bacche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
albicocche0,0391000 ha2016
ciliegie7,1381000 ha2016
Agricoltura superfici - frutta secca
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
noci5,5491000 ha2016
Agricoltura superfici - altri
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
funghi0,3031000 ha2016
TOP

Foreste-Allevamento-Pesca

Foreste
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
legname52 193 500mc2016
Allevamento - Bovini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
bovini12 466,5861000 capi2016
bovini e bufalini12 473,8981000 capi2016
Allevamento - Bufali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
bufali7,3121000 capi2016
Allevamento - Suini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
suini27 376,0561000 capi2016
Allevamento - Ovini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ovini1 574,2691000 capi2016
Allevamento - Caprini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
caprini138,811000 capi2016
Allevamento - Equini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cavalli441,9541000 capi2016
cavalli ed equini441,9541000 capi2016
Allevamento - Volatili o animali da cortile
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
volatili201 0211000 capi2016
Allevamento - Apicoltura
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
miele20,1951000 t2014
Allevamento - Prodotti derivati
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
burro441,1091000 t2014
carne8 425,2551000 t2016
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
balene15capi2016
crostacei e molluschi53 494t2016
TOP

Risorse minerarie


Settore secondario
Risorse minerarie.
I grandi bacini carboniferi (Ruhr, Saarland, Aquisgrana, Zwickau-Ölsnitz) sono sempre meno sfruttati: il nuovo governo si è impegnato a pubblicare nel 2019 un piano per la chiusura completa di tutte le miniere.
Notevoli sono le riserve di lignite (Renania Settentrionale-Vestfalia, Assia settentrionale, Alto Palatinato, area Lipsia-Halle-Bitterfeld-Merseburg, Lusazia Inferiore), di cui la Germania resta il secondo produttore al mondo dopo la Cina, ma anche questa produzione è in costante calo. Minerali radioattivi e uranio vengono estratti a Menzenschwand (Selva Nera) e nella zona di Aue e di Ronneburg.
L’estrazione di idrocarburi svolge un ruolo marginale nella copertura del fabbisogno: si estrae petrolio soprattutto nella Dithmarschen, nella regione di Hannover e nell’Emsland, presso il confine olandese.
La rete degli oleodotti comprende i tratti tra Wilhelms­haven e Francoforte, tra Karlsruhe e Mannheim e tra Karls­ruhe e Ingolstadt; un oleodotto collega Colonia e Francoforte con Rotterdam, altri tre oleodotti collegano Ingolstadt con Marsiglia, Genova e Trieste.
Rilevanti sono i bacini di gas naturale della Bassa Sassonia (Weser-Ems, foce del fiume Ems), delle Molasse a est di Monaco, dell’Assia Superiore (a Stockstadt, Eich) e ancora i giacimenti di Rüdersdorf, Staakow, Mühl, Langensalza, Roxförde. Un gasdotto lungo 220 km collega Amburgo con il giacimento olandese di Groninga.
Nel 2011-12 è stata completata la costruzione del gasdotto russo-tedesco Nord Stream tra Vyborg e Greifswald lungo i fondali del Mar Baltico, evitando la Polonia e le repubbliche baltiche. Nel 2018 sono iniziati vicino alle coste tedesche i lavori per un secondo gasdotto nel Mar Baltico, al fine di raddoppiare la capacità di Nord Stream.
Energia.
Nel 2011 il governo tedesco ha disposto un programma di chiusura progressiva – da completarsi entro il 2022 – dei 17 reattori nucleari che coprivano circa un quarto del fabbisogno di energia elettrica; attualmente ne sono attivi 7, che forniscono circa l’11% dell’energia prodotta. Il paese ha inoltre avviato una grande campagna per lo sviluppo delle energie rinnovabili (fortemente sussidiate dall’Energiewende), in particolare eolico e solare che, nel 2018, contribuiscono a circa il 33% della produzione energetica. La transizione ha portato a una riconfigurazione industriale del settore: le principali utilities, REW ed E.ON, nel marzo 2018 si sono spartite un’altra grande impresa del settore, Innogy. Intanto, nel 2017 le emissioni di gas serra sono diminuite, grazie soprattutto alla chiusura di alcune centrali a carbone.
Industria.
Il settore industriale è molto solido e sviluppato, su tutta la gamma delle produzioni: il Mittelstand, il sistema delle PMI, è altamente specializzato e vocato all’export.
Pur ridimensionata, la siderurgia tedesca conserva un ruolo di primo piano in Europa; la maggior parte degli impianti è concentrata nella zona carbonifera della Ruhr (a Duisburg, Rheinhausen, Hattingen, Hagen-Haspe, Mülheim/Ruhr, Oberhausen, Bochum, Gelsenkirchen). Prodotti dell’industria metallurgica sono il piombo, il magnesio, lo stagno, lo zinco, l’alluminio, il rame.
Raffinerie di petrolio sono in funzione ad Amburgo, Brema, Burghausen, Colonia, Düsseldorf, Emden, Gelsenkirchen, Heide/Holstein, Ingolstadt, Karlsruhe, Leuna, Lingen, Hannover, Mannheim, Neustadt, Salzbergen, Schwedt, Speyer, Vohburg, Wilhelmshaven, Zeitz. Progettato un terminal di rigassificazione ad Amburgo. L’industria petrolchimica è presente con impianti a Dormagen e Hüls. Tra i prodotti della chimica di base, si segnalano: la gomma sintetica, le fibre artificiali, materie plastiche, resine e fibre sintetiche.
La produzione di cemento ha i suoi principali impianti a Beckum, Brema, Osnabrück, Paderborn, Neuwied, Heidelberg/Leimen, Karlstadt, Hennickendorf, Rüdersdorf, Eisenhüttenstadt, Berburg, Coswig, Wolfen, Karsdorf, Unterwellenborn.
L’industria chimica è concentrata nel Basso-Reno (tra Colonia, Leverkusen e la Ruhr), nel Medio-Reno (Mannheim, Ludwigshafen, Oppau, Francoforte, Höchst, Griesheim) e nelle aree di Leuna, Bitterfeld, Wolfen, Schkopau, Schwedt. Tra i maggiori complessi si segnalano quelli di Francoforte sul Meno e di Lipsia (per i coloranti), di Lever­kusen, Jena, Wolfen (prodotti farmaceutici e fotochimici).
Di grande importanza è l’industria metalmeccanica. I centri principali, oltre a quelli della Ruhr, sono Augsburg, Frankenthal, Offenbach, Plauen, Coswig (per le macchine da stampa); Mönchengladbach, Esslingen e Chemnitz (macchine tessili); Mannheim, Hannover, Esslingen, Lipsia, Magdeburgo, Halle, Weimar, Stralsund (macchine agricole).
L’industria automobilistica ha i suoi poli a Wolfsburg (sede principale della Volkswagen, che ha altri impianti ad Hannover, Ingolstadt, Salzgitter, Kassel e Emden), Rüssels­heim (Opel, mentre l’impianto a Bo chum ha cessato la produzione), Colonia (Ford), Stoccarda (Daimler-Benz/Mercedes, con altri impianti a Sindelfingen, Gaggenau e Mannheim), Heil­bronn e Neckarsulm (Audi), Monaco (BMW, con un altro impianto a Dingolfing).
Si fabbricano inoltre locomotive, carri ferroviari, trattori, biciclette. Sedi di cantieri navali sono Amburgo, Brema, Emden, Flensburg, Rostock, Wismar. Centri dell’industria elettronica ed elettrotecnica sono Berlino, Lipsia, Dresda, Erfurt, Radeberg, Weimar, Stoccarda e Monaco.
La meccanica di precisione è sviluppata a Berlino, Oberkochen, Monaco, Böblingen, Kassel, Göttingen, Lahn, Kempten, Jena, Lipsia, Freiberg, Dresda. A Karlsruhe, Monaco e Berlino sono presenti parchi tecnologici specializzati nei settori dell’informatica e delle nuove tecnologie.
L’industria tessile è concentrata nell’area renana parallela al confine olandese, nell’area del sud-ovest, nel triangolo Plauen-Lipsia-Zittau e in altre località sparse. Fama mondiale hanno le pelletterie di Offenbach, Hanau, Norimberga, Berlino, Lipsia, Apolda. La Germania è inoltre ai primi posti nel mondo per il commercio delle pellicce.
L’industria della gomma è sviluppata nelle regioni settentrionali, in Vestfalia e Renania e, nel sud, nell’area di Monaco; altri impianti si trovano a Berlino, Lipsia, Dresda, Waltershausen. Il comparto del vetro ha i suoi centri nella Ruhr, nel Saarland, in Sassonia e in Turingia; importanti sono inoltre le industrie ottiche.
Antichi centri di produzione della ceramica sono Berlino-Charlottenburg, Monaco-Nymphenburg, Meissen, Selb e, in Turingia, Ilmenau, Kahla, Eisenberg. Noti per gli strumenti musicali sono i centri di Trossingen, Mittenwald, Markneukirchen, Erlbach, Zwota e Klingenthal; per i gioielli Pforzheim, Kempten-Neugablonz e Idar-Oberstein; per i giocattoli Norimberga, Seiffen e Brunsbüttel.
La produzione della birra è molto diffusa in Baviera (a Monaco, Norimberga, Kulmbach) e in alcune grandi città (Francoforte, Dortmund, Brema e Amburgo).

Risorse Minerarie - Minerali energetici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carbone6 6501000 t2015
carbone (totale)175 1361000 t2017
Risorse Minerarie - Minerali metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ferro4561000 t2014
Risorse Minerarie - Minerali non metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
barite701000 t2015
bentonite4001000 t2017
Risorse Minerarie - Rocce
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
caolino4 3001000 t2017
diatomite21000 t2010
TOP

Energia

Energia elettrica - Produzione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
- termica331 759,84ml kWh2015
- altre rinnov.175 068ml kWh2015
Energia elettrica - Potenza installata
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
- altre rinnov.94 8751000 kW2015
- termica86 9791000 kW2015
Energia elettrica - Totale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
totale produzione612 304,84ml kWh2015
totale potenza installata204 0521000 kW2015
TOP

Industria

Industria - Siderurgia e Metallurgia
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
acciaio43 4001000 t2017
allumina1 9001000 t2017
Industria - Meccanica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
auto5 645 5812017
autoveicoli6 062 5622016
Industria - Meccanica di precisione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
apparecchi fotografici10 7722012
orologi324 7122015
Industria - Elettrotecnica ed elettronica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
computer1 031 4392015
condizionatori11 217 1822013
Industria - Petrolchimica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
benzine28 434,31000 t2014
bitume3 5251000 t2015
Industria - Chimica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
a. cloridrico2 099,31000 t2005
a. fosforico241000 t2014
Industria - Tessile
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
filati811000 t2014
filati di cotone12,21000 t2015
Industria - Abbigliamento e calzature
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
scarpe30 053 686paia2015
Industria - Alimentare
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
birra8 723,11000 t2014
farina di frumento5 492,31000 t2015
Industria - Tabacco
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
sigarette185 681,4ml unità2015
sigari2 582ml unità2014
Industria - Carta, legno
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
altra carta20 8721000 t2016
carta22 6331000 t2016
Industria - Lavorazione minerali non metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cemento31 1601000 t2015
lastre piane di vetro843,71000 mq2015
Industria - Varie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
produzione alimentari e tabacco56 606,2ml $ USA2014
produzione chimica77 830,9ml $ USA2014
TOP

Commercio


Settore terziario
Commercio estero.
La Germania resta saldamente uno dei maggiori protagonisti del commercio internazionale e uno dei principali paesi esportatori del mondo, con una bilancia commerciale saldamente in attivo. Il paese esporta automobili e altri macchinari, prodotti elettronici, chimici e farmaceutici. Importa idrocarburi e materie prime, componenti industriali, prodotti alimentari e tessili.
I maggiori partner commerciali sono i paesi dell’UE, seguiti da Cina e USA. Negli ultimi anni la Germania presenta deficit commerciali con Norvegia, Russia, Cina e Viet Nam.


Principali 
esportazioni
(ml $ USA - 2017) 
macchinari 231 237, auto 157 403, materiale e apparecchiature elettriche ed elettroniche 149 970, veicoli e loro parti 100 884, farmaceutici 84 468, strumenti tecnici ed elettromedicali 72 539, plastica 63 604, prodotti chimici 59 008, ferro e acciaio 56 932, velivoli e loro parti 41 798, abbigliamento e accessori 20 753, carta e cartone 20 278, mobili e complementi 17 422, pneumatici e articoli in gomma 17 218, alluminio 16 448, computer e accessori 14 921, derivati del petrolio 13 466, coloranti 12 984, rame di fonderia 12 371, vetro e ceramica 10 721, cosmetici e profumi 10 604, utensileria 9 455, formaggi e latticini 9 146, carne 9 038, legname 9 023, articoli in metallo 8 497, saponi e detergenti 8 488, calzature 7 615, gas naturale 7 265, imbarcazioni 6 930, bevande 6 736, oro e platino 6 727


Finanza e banche.
A Francoforte ha sede la Banca centrale europea; la Deutsche Bundesbank ha sedi in ciascuno dei 16 Länder (Landeszentralbanken). Le altre banche si dividono in tre gruppi: banche d’affari, fra cui Deutsche Bank e Commerzbank; istituti di credito di diritto pubblico, come le casse di risparmio (Sparkassen); casse rurali e artigiane (Volksbanken/Raiffaisenbanken).
Il gruppo assicurativo Allianz è tra i maggiori d’Europa. La borsa di Francoforte è una delle principali piazze finanziarie del mondo.

Composizione export merci
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
manufatti83,998% tot. export merci2016
prod. alimentari5,522% tot. export merci2016
Commercio Estero con Paesi - Esportazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Stati Uniti126 360ml $ USA2017
Francia118 773ml $ USA2017
Commercio Estero con Paesi - Importazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Cina115 179ml $ USA2017
Paesi Bassi95 303ml $ USA2017
Esportazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
20171 448 302,286ml $ USA -
20161 334 355,552ml $ USA -
Importazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
20171 167 034,890ml $ USA -
20161 055 717,608ml $ USA -
TOP

Turismo


Turismo. Mete turistiche principali: la Selva Nera, le montagne della Turingia, la valle del Reno, le grandi città (Berlino e Monaco), le antiche città universitarie (come Heidelberg e Magonza) e i villaggi lungo la Romantische Strasse.

Turismo internazionale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Entrate52 129ml $ USA2016
Ingressi35 555 000unità2016
TOP

Comunicazioni


Trasporti.
La valle del Reno è l’asse principale dei trasporti tedeschi. La rete autostradale copre capillarmente il territorio. Le comunicazioni ferroviarie sono sviluppate e comprendono anche un’articolata rete di collegamenti ad alta velocità (treni ICE) in corso di integrazione con la rete europea. Le vie fluviali più importanti sono il Reno, il Neck­ar-Danubio e l’Elba. Lo scalo aereo principale è quello di Francoforte, il terzo in Europa dopo Londra e Parigi. Importanti gli scali di Monaco e di Berlino.


Media e telecomunicazioni.
La Deutsche Telekom è la maggiore azienda europea di telecomunicazioni.

Comunicazioni - Trasporti
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Autostrade12 996km2016
Autoveicoli50 374 200unità2016
Comunicazioni - Media e telecomunicazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Computer656ogni 1000 ab.2008
Giornali quotidiani290,5ogni 1000 ab.2007
TOP

Statistiche sociali


Istruzione, cultura e ricerca.

L’istruzione inizia a 6 anni di età ed è obbligatoria per 9 anni (in alcuni Länder per 10).
L’istruzione primaria (Grundschule) dura 4 anni ed è gratuita. Il primo ciclo secondario comprende quattro indirizzi di 5 o 6 anni: Hauptschule (generale); Realschule, (culturale e tecnico); Gymnasium, articolato in quattro grandi aree tematiche, di preparazione all’università e per la formazione professionale superiore; Gesamtschule, un corso che riunisce le caratteristiche dei tre cicli prima citati. Il secondo ciclo secondario è distinto in due indirizzi: quello di cultura generale, che porta al conseguimento dell’Abitur (maturità) e consente l’accesso agli studi universitari, e quello della formazione professionale superiore.


Protezione sociale e sanità.
La legislazione sociale ha stabilito una copertura assicurativa complessiva per malattia, incidenti, vecchiaia, invalidità e disoccupazione.
La riforma pensionistica del 2007 prevede un graduale innalzamento dell’età pensionabile da 65 a 67 anni; l’accordo di governo del 2013 ha inserito la possibilità di andare in pensione già a 63 anni con 45 anni di contributi.

Statistiche Sociali - Istruzione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Aspettativa di vita scolastica17anni2015
Durata media della scolarizzazione13,2anni2015
Statistiche Sociali - Tasso di scolarità
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Insegnanti 1° livello238 361unità2016
Insegnanti 2° livello588 693unità2016
Statistiche Sociali - Protezione sociale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Spesa dello Stato per la protezione soc.29,1% PIL2015
Spesa dello Stato per la protezione sociale43,2% delle spese totali2015
Statistiche Sociali - Sanità
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Medici4,2ogni 1000 ab.2016
Posti letto osp.8,1ogni 1000 ab.2016
Statistiche Sociali - Malattie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
AIDS0,2% adulti2011
Aids totale0,04%2001
Musei
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Musei4 735unità2013
Visitatori musei110 425 000unità2013
Ricerca
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Spesa per la ricerca2,94% PIL2016
Altri Indicatori Sociali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Accesso a combustibili puliti e tecnologie per cucinare100%2016
Accesso ai servizi sanitari99,219%2015
Consumi delle Famiglie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
abbigliamento, calzature4,5%2016
abitazione, energia, acqua30,7%2016
TOP