Forma di Governo: Monarchia costituzionale
Superficie: 377 971 kmq
Popolazione: 126 706 000 ab. (stima 2017)
Densità: 335,23 ab./kmq
Coordinate: lat. 46° - 21° N; long. 122° - 146° E
Capitale: Tōkyō 9 272 740 ab. (2015); Grande Tōkyō 36 923 000 ab. (2010), l'area metropolitana; Grande Tōkyō 13 724 000 ab. (2017), l'agglomerato urbano
Unità monetaria: yen (100 sen)
Indice di sviluppo umano: 0,903 (17° posto)
Sovrano: Imperatore Akihito, dal 7-I-1989
Primo Ministro: Shinzō Abe (PLD), dal 26-XII-2012
Camera dei Rappresentanti: seggi in base alle elezioni del 22-X-2017: PLD (Partito liberaldemocratico, conservatore), 284; PDC (Partito democratico costituzionale, centro-sinistra), 55; Partito della speranza (conservatore), 50; Kōmeitō (buddista), 29; PCG (Partito comunista del Giappone), 12; indipendenti, 22; altri, 13
Internet: www.stat.go.jp/english/index.htm (Statistics Bureau)
Membro di APEC, EBRD, OCSE, ONU, osservatore Consiglio d'Europa, osservatore OAS, WTO

Giappone

Nihon, Nippon, Nihon-koku, Nippon-koku
Informazioni utili

Sigla automobilistica J
Prefisso telefonico internazionale 0081
Documenti d’ingresso Passaporto
Vaccinazioni richieste nessuna
Tensione elettrica (Volt) 100
Patente di guida italiana (accompagnata da traduzione e/o permesso locale)
Corsia di guida sinistra
Codice internet .jp

Ora GMT  +9
Ora legale  non applicata
Temperatura media annua (°C) Tōkyō 17,2; Sapporo 6,8
Temperatura media gennaio/luglio (°C) Tōkyō 3/24,5; Sapporo -7/19
Ore di sole giornaliere giugno/dicembre (media) Tōkyō 5/5; Sapporo 7/3
Precipitazioni medie annue (mm) Tōkyō 1475; Sapporo 1125
Giorni di pioggia (media annua) Tōkyō 117; Sapporo 140

Geopolitica e attualità

Sfruttando il consenso ottenuto durante la crisi con la Corea del Nord, il 25-IX-2017 il Primo Ministro Abe ha convocato elezioni anticipate per la Camera dei Rappresentanti. Il Partito democratico si è dissolto, confluendo in parte nel nuovo Partito della speranza, mentre l’ala progressista ha fondato il Partito democratico costituzionale. La divisione dell’opposizione ha favorito il Partito liberaldemocratico, che si è assicurato la maggioranza assoluta dei seggi.
Tra giugno e luglio 2018 imponenti inondazioni dovute alle piogge hanno causato oltre 200 vittime e gravi danni nella parte meridionale del paese.

Confini e territorio.
Si estende sulla maggior parte dell’arcipelago giapponese, al largo delle coste della Russia, della Cina e della Corea delimitando il Mare del Giappone e affacciandosi a E all’Oceano Pacifico. Comprende 4 isole principali, Hokkaidō, Honshū, Kyūshū, Shikoku, formanti un vasto arco aperto verso NW e accompagnate da un migliaio di isole minori oltre che da un gran numero di isolotti e scogli. La morfologia è segnata dal succedersi di corrugamenti e dislocazioni, dall’intensa attività vulcanica e sismica, e dall’azione erosiva dei corsi d’acqua.
Il 75% del territorio è montuoso. I rilievi sono costituiti da una serie di catene che formano l’ossatura longitudinale dell’intero arco insulare; a questa si contrappongono, nel settore centrale dell’isola di Honshū, le cosiddette Alpi Giapponesi, costituite da tre catene montuose disposte in direzione N-S e comprendenti cime di altezza superiore ai 3000 m (il cono del Fuji con i suoi 3776 m è il monte più alto del paese). Nell’arcipelago sono presenti quattro fasce vulcaniche con circa 110 coni attivi. Molto intensa è l’attività sismica, che può generare onde di maremoto (tsunami). Se si eccettua la pianura centrale dell’isola di Honshū, tra le baie di Ise e di Wakasa, le sole zone pianeggianti sono rappresentate da ristrette aree costiere per la maggior parte formate da depositi alluvionali. La più estesa (Kantō) è quella intorno al corso inferiore del fiume Tone, a N di Tōkyō. Le coste sono mosse e articolate sul lato rivolto all’Oceano Pacifico e ospitano grandi centri portuali. I fiumi hanno generalmente corso breve; il più lungo, lo Shinano (Honshū), arriva a 367 km.
Il clima è assai vario. In generale il versante rivolto all’Oceano Pacifico è più caldo e meno nebbioso di quello che si affaccia all’interno. Particolarmente piovosi sono i mesi di giugno e luglio, mentre ad agosto e settembre sono frequenti i tifoni. Le zone meridionali costiere godono di un clima mite in ogni stagione, ma nell’isola di Hokkaidō e nel settore settentrionale dell’isola di Honshū i mesi invernali registrano temperature medie sotto lo zero.
Il Giappone rivendica quattro isole appartenenti alle Curili (Shikotan, Habomai, Iturup, Kunashir) occupate dal Giappone nel 1875 e riprese dall’URSS nel 1945. Rivendica inoltre le isole Takeshima, occupate dalla Corea del Sud (che le chiama Dokdo) e le isole Senkaku, contro le pretese della Cina (che le chiama Diaoyutai Qundao).

Ordinamento dello Stato


Un tempo al centro di un impero coloniale che si era progressivamente esteso dalla Manciuria alla Corea e all’Asia sudorientale (Indonesia, Singapore, Malaysia, Filippine), il Giappone venne occupato nel 1945 dagli USA, che lo amministrarono fino al 1951 imponendo il disarmo; essi favorirono la ricostruzione del paese, che diventò in breve una grande potenza economica. Alla guida dei governi che si sono succeduti dagli anni 1950 è stato sempre, salvo brevi interruzioni, il Partito liberaldemocratico (PLD).
Il paese è una monarchia costituzionale. In base alla Costituzione del 3-XI-1946, l’imperatore (“simbolo dello stato e dell’unità del popolo”) ha funzioni eminentemente rappresentative. La Dieta (Kokkai) è composta da due Camere elette entrambe a suffragio diretto e con sistema misto (uninominale-proporzionale): la Camera dei consiglieri, o Camera alta (Sangi-in, 242 membri eletti con mandato di 6 anni e rinnovati per metà ogni 3 anni), e la Camera dei rappresentanti, o Camera bassa (Shūgi-in, 465 membri eletti con mandato di 4 anni). La Dieta esercita il potere legislativo e il controllo politico sull’attività del governo, presieduto da un Primo Ministro che deve ottenere la fiducia della Dieta e viene formalmente nominato dall’imperatore.


Difesa.
Dopo la sconfitta del 1945, il Giappone ha dovuto introdurre nella Costituzione un articolo per la rinuncia alla guerra e al mantenimento di forze armate. In realtà, sotto il nome di “Forze di autodifesa” (Jieitai) il paese si è dotato di un consistente apparato militare.
Nel 2015, una reinterpretazione della Costituzione ha introdotto la possibilità d’intervento militare diretto all’estero per difendere il paese o i suoi alleati. Nel paese, in particolare sull’isola di Okinawa, sono presenti diverse basi militari con 50 mila militari statunitensi.


Giustizia.
Il sistema giudiziario si ispira al diritto europeo continentale, con influenze anglosassoni.

Difesa
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
altre1,4%2015
Aviazione19,1%2015
Giustizia
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Crimini864,7ogni 100 000 ab.2015
Furti478,5ogni 100 000 ab.2014
TOP

Divisione amministrativa

Divisione amministrativa
Città
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Tōkyō9 272 740ab.2015
Yokohama3 724 844ab.2015
Agglomerati
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Grande Tōkyō (area metropolitana)36 923 000ab.2010
Grande Tōkyō13 724 000ab.2017
TOP

Popolazione

Popolazione per età e sesso (% - 2017)
75+
60-74
45-59
30-44
15-29
0-14
MASCHIETÀFEMMINE

La speranza di vita media e la percentuale di popolazione anziana sono tra le più alte al mondo. Sono presenti alcuni ridotti gruppi etnici autoctoni, come gli Ainu dell’isola di Hokkaidō, da sempre discriminati e riconosciuti ufficialmente dal Parlamento solo nel 2008.

Dati Demografici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Crescita annua-0,2%2015-2020
Divorzi1,82015
Stranieri
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Stranieri2 382 822unità2016
Cinesi748 290unità2016
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Giapponesi98,1%2016
Cinesi0,5%2016


Religioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
shintoisti48%2013
buddisti45%2013


Lingue
DESCRIZIONE
giapponese
Popolazione % fasce età
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
0-14 anni12,8%2017
15-29 anni14,6%2017


TOP

Economia


Congiuntura economica.
Il programma del Primo Ministro Abe per favorire la crescita economica è basato su una politica monetaria espansiva, accompagnata nel 2016-17 da tassi di interesse negativi, stimoli fiscali e forti investimenti pubblici. Questo ha favorito le esportazioni e posto fine alla deflazione, ma di conseguenza il costo del lavoro è aumentato, mettendo in difficoltà alcuni settori produttivi come quello delle costruzioni.
Nel 2014 è stata innalzata l’imposta sul valore aggiunto dal 5% all’8% per incrementare gli introiti dello stato e ridurre l’elevato deficit. Un ulteriore aumento (fino al 10%) è stato posticipato al 2019 in modo da non deprimere ulteriormente la crescita, ma l’elevatissimo debito pubblico (circa il 235% del PIL), il maggiore al mondo, pesa sul futuro del paese.

Economia - Dati generali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Aiuti verso l'estero10 416,8ml $ USA2016
Aiuti verso l'estero % PIL0,210% PIL2016
Economia - Occupazione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
F43,2%2017
M56,8%2017
Economia - Disoccupazione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Disoccupazione2,8%2017
F40,9%2017
Economia - Bilancio dello Stato
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
entrate103 925 748ml vl2014
spese103 573 276ml vl2014
Forza Lavoro per settore
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
primario3,1%2017
secondario24,2%2017
PIL per settore
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
primario1%2016
secondario28%2016
Dati Finanziari
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Moneta circolante111 508,2md vl2017
Riserve internazionali1 264 141ml $ USA2017
TOP

Agricoltura


Settore primario
Agricoltura e foreste.
La superficie coltivabile è molto limitata: così, nonostante l’impiego di tecniche agronomiche avanzate, il paese non è in grado di soddisfare il fabbisogno alimentare.
La coltura principale è il riso, che occupa da sola oltre la metà del suolo coltivato; altre importanti piante alimentari sono la barbabietola e la canna da zucchero, la patata e la patata dolce, il frumento.
Rinomato è il tè, coltivato in particolare sui pendii montuosi delle isole di Kyūshū, Shikoku e Honshū meridionale. Tra le colture fruttifere hanno notevole importanza gli agrumi e le mele. Dalle foreste, che occupano circa il 68% del territorio, si ricava una discreta produzione di legname.
Allevamento e pesca.
L’allevamento riguarda soprattutto bovini e suini; è ancora praticato l’allevamento specializzato del baco da seta.
Il Giappone è ai primi posti nel mondo per quantità di pesce sbarcato (soprattutto sardine, sgombri, salmoni). I principali porti di pesca sono Wakkanai, Abashiri, Kushiro, Hakodate, Otaru (sull’isola di Hokkaidō); Hachinohe, Miyako, Shiogama, Choshi, Tsukiji, Misaki, Shimizu, Yaizu, Muroto, Niigata, Sakai, Shimonoseki (Honshū); Fukuoka, Nagasaki, Makurakazi (Kyūshū). Sviluppata l’acquacoltura (soprattutto alghe e molluschi).
Nonostante la mo­ratoria internazionale della caccia alle balene, il Giappone continua a praticarla con il pretesto dei “fini scientifici”. Sulle coste meridionali di Shikoku e di Kyūshū si ricavano coralli e perle (naturali nella baia di Ōmura, presso Nagasaki, e di coltura nei vivai del Kyūshū e delle prefetture di Ehime e Mie).

Utilizzazione del suolo
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arativo12,33%2015
foreste68,46%2015
Agricoltura produzioni - cereali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avena0,2171000 t2016
cereali9 034,5971000 t2016
Agricoltura produzioni - tuberi e radici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
igname165,9291000 t2016
patate2 1581000 t2016
Agricoltura produzioni - ortaggi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
aglio20,6231000 t2016
asparagi29,1241000 t2016
Agricoltura produzioni - leguminose da granella
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
fagioli45,3751000 t2011
fagioli secchi35,11000 t2016
Agricoltura produzioni - vite
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
uva179,21000 t2016
Agricoltura produzioni - piante oleifere
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arachidi15,51000 t2016
colza3,651000 t2016
Agricoltura produzioni - piante aromatiche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
80,21000 t2016
zenzero62,2441000 t2016
Agricoltura produzioni - piante industriali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
barbab. zucch.3 1891000 t2016
canna zucch.1 5741000 t2016
Agricoltura produzioni - piante tessili
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
canapa fibra0,0011000 t2016
iuta01000 t2014
Agricoltura produzioni - frutta, bacche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
albicocche92,71000 t2016
ciliegie19,81000 t2016
Agricoltura produzioni - agrumi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
agrumi871,3721000 t2016
altri agrumi42,5081000 t2016
Agricoltura produzioni - frutti tropicali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ananas7,81000 t2016
banane0,0321000 t2016
Agricoltura produzioni - altri
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
funghi65,5791000 t2016
Agricoltura superfici - cereali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avena0,1131000 ha2016
frumento214,41000 ha2016
Agricoltura superfici - tuberi e radici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
igname7,3451000 ha2016
patate69,1781000 ha2016
Agricoltura superfici - ortaggi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
aglio2,3931000 ha2016
carote e rape16,3521000 ha2016
Agricoltura superfici - leguminose da granella
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
fagioli6,4111000 ha2011
fagioli secchi29,81000 ha2016
Agricoltura superfici - vite
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
vite171000 ha2016
Agricoltura superfici - piante oleifere
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arachidi6,551000 ha2016
colza1,981000 ha2016
Agricoltura superfici - piante aromatiche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
44,0781000 ha2016
zenzero2,0291000 ha2016
Agricoltura superfici - piante industriali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
barbab. zucch.59,71000 ha2016
canna zucch.28,9011000 ha2016
Agricoltura superfici - piante tessili
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
canapa fibra0,0011000 ha2016
iuta01000 ha2014
Agricoltura superfici - frutta, bacche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
albicocche15,61000 ha2016
ciliegie4,421000 ha2016
Agricoltura superfici - agrumi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
agrumi45,8721000 ha2016
altri agrumi2,3361000 ha2016
Agricoltura superfici - frutti tropicali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ananas0,3281000 ha2016
banane0,011000 ha2016
TOP

Foreste-Allevamento-Pesca

Foreste
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
legname21 324 824mc2016
Allevamento - Bovini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
bovini3 8241000 capi2016
bovini e bufalini3 8241000 capi2016
Allevamento - Suini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
suini9 3131000 capi2016
Allevamento - Ovini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ovini14,3151000 capi2016
Allevamento - Caprini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
caprini15,5071000 capi2016
Allevamento - Equini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cavalli14,9591000 capi2016
cavalli ed equini14,9591000 capi2016
Allevamento - Volatili o animali da cortile
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
volatili310 1301000 capi2016
Allevamento - Apicoltura
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
miele2,5781000 t2014
Allevamento - Bachicoltura
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
seta greggia0,251000 t2014
Allevamento - Prodotti derivati
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
burro60,7621000 t2014
carne4 095,4031000 t2016
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
balene2 959capi2016
corallo4,613t2016
TOP

Risorse minerarie


Settore secondario
Risorse minerarie.
Il Giappone è povero di risorse minerarie, di cui è invece grande importatore. Ridotta è la produzione di idrocarburi: i principali giacimenti di petrolio (quasi sempre associati a giacimenti di gas) si trovano ad Akita, Yamagata e Niigata (Honshū nordorientale) e nella parte meridionale dell’isola di Hokkaidō; il gas naturale si estrae nel Kantō e a Nagaoka (sull’isola di Honsū). Scarsi o pressoché esauriti sono i depositi di ferro, piombo, argento e zinco. Piccoli giacimenti d’oro sono sfruttati a Kagoshima (sull’isola di Kyūshū). In via di sviluppo l’estrazione di minerali dal fondo marino. Buone infine le riserve di dolomite e calcare, iodio (Chiba, Niigata, Miyazaki), sabbie silicee e pirofillite (Nagasaki, Okayama, Hiroshima).
Energia.
Per ridurre la dipendenza energetica dall’estero, il Giappone ha nel tempo potenziato il proprio apparato elettronucleare. Le principali centrali (42 reattori, cui se ne aggiungono altri 2 in costruzione) sono quelle di Hamaoka, Genkai, Ikata, Mihama, Sendai, Takahama, Tokai, Tomari, Tsuruga, Kashiwazaki, Ōi, Fukushima (gravemente danneggiata dal sisma del 2011); in seguito all’incidente in quest’ultima, tutti i reattori furono spenti; sette sono stati riattivati.
Industria.
Grandi impianti siderurgici si trovano nei centri regionali di Kitakyūshū, Hanshin-Keihin, Kamaishi e Muroran (Hokkaidō).
Ha raggiunto dimensioni cospicue la metallurgia dell’alluminio, che lavora minerali di importazione (principalmente nella prefettura di Shizuoka). Notevoli sono anche la metallurgia del cadmio, del cobalto (a Niihama), dell’indio, del magnesio (a Hyūga, Takehara), del nichel (a Hachinohoe, Hyūga, Matsusaka, Miyazu, Niihama), del piombo (Chigirishima, Harima, Hida, Hosokura, Kosaka, Takehara), del rame (a Hitachi, Kosaka, Naoshima, Iwaki, Saganoseki, Tamano), del titanio (Iwaki, Okayama, Yokkaichi) e dello zinco (ad Annaka, Hachinohoe, Harima, Hida, Hikoshima, Iijima). Le maggiori raffinerie sono localizzate a Chiba, Kurashiki, Yokohama, Kawasaki, Yokkaichi, Sakai, Nagoya, Sendai, Ōita, Wakayama, Iwakuni, Yamaguchi, Imabari, Ōsaka.
Tra i maggiori impianti dell’industria chimica si segnalano: per l’acido solforico Hitachi, Saganoseki, Ōsaka, Besshi, Shimonoseki, Ōmuta, Wakayama; per la soda caustica Makiyama, Tokuyama, Yokkaichi, Ube, Ōji e Toyama, Nagaoka, Amagasaki, Kokura, Yokohama, Nobeoka, Okayama; per il solfato di ammonio Shimonoseki, Ōmuta, Sunakawa, Kawasaki, Niihama, Hachinohe, Yokohama, Toyama, Minamata, Nagoya; per i superfosfati Hakodate, Nagoya, Yokohama, Beppu, Ōsaka, Yokkaichi; per i coloranti Ōmuta, Ōji, Kurosaki, Koriyama. L’industria della gomma sintetica ha i suoi impianti principali nelle città di Kōbe, Tōkyō, Ōsaka. È prospera l’industria del cemento a Hakodate, Onoda, Ube, Kawara, Tagawa, Kanda, Hindoe.
Il settore meccanico e dei mezzi di trasporto è efficiente in tutti i comparti. Si è affermata a livello mondiale l’industria automobilistica, con impianti nell’isola di Honshū; ma le grandi case (Mitsubishi, Honda, Nissan, Toyota) hanno installato numerosi impianti di produzione e montaggio negli altri paesi dell’Asia orientale, in America Latina, negli USA e in Europa. È fiorente l’industria motociclistica e delle biciclette (a Tōkyō, Ōsaka, Aichi). Per le costruzioni navali i principali cantieri sono quelli di Kobe, Nagasaki, Tamano, Aioi, Tsurumi, Yokohama, Hiroshima, Uraga.
È presente una modesta industria aeronautica (Mitsubishi) e aerospaziale con due poligoni di lancio a Kagoshima e Tanegashima. Elevati livelli di competitività hanno raggiunto la meccanica di precisione, l’elettronica, la microelettronica e l’informatica: i principali poli sono Dochu, Hakodate, Aomori, Misuzawa-Hanamaki, Akita, Yamagata, Sendai, Kōriyama, Shinanogawa, Nagaoka, Toyama, Asama, Kōfu, Utsunomiya, Hamamatsu, Nishi, Kibi-Kogen, Kagawa, Matsuyama, Hiroshima-Chuo, Ube, Kunisaki, Kurume, Tosu, Ōmura, Kumamoto, Kokubu, Miyazaki.
Nel settore tessile, un comparto tradizionale è quello della seta, che contribuisce alle esportazioni. Per il cotone il centro principale è Ōsaka. Le fibre artificiali sono lavorate a Hiroshima, Yamaguchi, Shiga, Ehime, Miyazaki, Tokushima, Kumamoto; quelle sintetiche a Kurashiki, Okayama, Amagasaki, Sakoshi, Yodogawa, Ōgaki, Aichi, Nagoya, Iwakuni, Nobeoka, Inagawa. L’industria cartaria si concentra nella regione di Tōkyō e Ōsaka; a Tomakomai (Hokkaidō) è attiva la più grande cartiera del paese.
L’industria del vetro ha i suoi centri principali ad Amagasaki, Makiyama, Tsurumi, Yokkaichi, Wakamatsu, Maizuru (per le lastre di vetro); a Tōkyō, Ōsaka, Fukuoka, Aichi (per le bottiglie); per il vetro d’ottica si segnalano i laboratori di Tōkyō, Ōsaka, Kanagawa, Shizuoka. Rinomate sono le porcellane: antichissimo centro ceramico è Seto (presso Nagoya), noto per le figurine; a Nagoya si fabbricano soprattutto articoli da tavola, isolatori e articoli industriali.

Risorse Minerarie - Minerali energetici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carbone1 388,51000 t2017
carbone (totale)1 388,51000 t2017
Risorse Minerarie - Minerali metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
molibdeno0,81000 t2015
piombo0,81000 t2006
Risorse Minerarie - Minerali non metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
argilla1101000 t2015
bentonite4201000 t2015
Risorse Minerarie - Rocce
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
calcare142 9161000 t2015
caolino131000 t2015
Risorse Minerarie - Minerali preziosi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
argento4 616kg2015
oro7 700kg2015
Risorse Minerarie - Altri minerali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
iodio10 600t2017
TOP

Energia

Energia elettrica - Produzione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
- termica804 241,44ml kWh2015
- idrica84 845ml kWh2015
Energia elettrica - Potenza installata
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
- termica191 5351000 kW2015
- altre rinnov.40 3001000 kW2015
Energia elettrica - Totale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
totale produzione978 247,44ml kWh2015
totale potenza installata322 1591000 kW2015
TOP

Industria

Industria - Siderurgia e Metallurgia
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
acciaio104 6621000 t2017
alluminio188,41000 t2014
Industria - Meccanica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
auto8 347 8362017
autoveicoli9 693 7462017
Industria - Meccanica di precisione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
apparecchi fotografici4 513 4722015
orologi6 825 0002015
Industria - Elettrotecnica ed elettronica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
car navigation systems5 412 0182015
computer1 914 7902015
Industria - Petrolchimica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
benzine58 879,11000 t2014
bitume3 2641000 t2015
Industria - Chimica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
a. cloridrico1 656,91000 t2015
a. fosforico66,71000 t2015
Industria - Tessile
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
filati78,51000 t2015
filati di cotone36,61000 t2015
Industria - Abbigliamento e calzature
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
scarpe28 978 022paia2015
Industria - Alimentare
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
birra2 9501000 t2014
farina di frumento4 8591000 t2015
Industria - Tabacco
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
sigarette119 433ml unità2015
sigari e sigarette119 433ml unità2015
Industria - Carta, legno
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
altra carta23 1491000 t2016
carta26 0551000 t2016
Industria - Lavorazione minerali non metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cemento53 0001000 t2017
Industria - Varie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
produzione alimentari e tabacco157 814,9ml $ USA2012
produzione chimica139 856,9ml $ USA2012
TOP

Commercio


Settore terziario
Commercio estero.
Il paese è tra i maggiori protagonisti del commercio internazionale, in particolare per l’esportazione di beni ad alto valore aggiunto. Dopo il ritiro degli USA, nel 2017 il paese è stato tra i firmatari del nuovo trattato di libero scambio transpacifico (CPTPP), mentre nel 2018 è stato firmato l’accordo di libero scambio con l’UE (JEFTA).


Principali esportazioni (ml $ USA - 2017) 
macchinari 138 414, automobili 93 372, materiale elettrico ed elettronico 70 461, veicoli e loro parti 52 856, strumenti ottici ed elettromedicali 39 830, ferro e acciaio 37 791, prodotti chimici 32 824, circuiti elettronici integrati e microprocessori 26 677, plastica 25 145, imbarcazioni 12 250, derivati del petrolio 10 769, oro 8 434, rame di fonderia 7 419, gioielli e preziosi 6 763, telefoni 4 971, pneumatici 4 850, 
coloranti e vernici 4 684, farmaceutici 4 557, materiale fotografico 4 476, velivoli e loro parti 4 245, utensileria 3 892, cosmetici 3 612, manufatti 3 574, apparecchiature per telecomunicazioni 3 461, fibre/filati 
sintetici/artificiali 3 302, vetro 3 096, derivati della gomma 2 966, carta e cartone 2 673, sapone e 
detergenti 2 660, 
giocattoli e attrezzature sportive 2 602


Finanza e banche.
La Banca del Giappone (Nippon Ginkō) svolge le funzioni di banca centrale.
Nel 2007 è stata completata la privatizzazione delle Poste giapponesi, il maggiore istituto finanziario del paese.
La borsa di Tōkyō è una delle più attive del mondo.

Composizione export merci
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
manufatti88,539% tot. export merci2016
minerali e metalli2,387% tot. export merci2016
Commercio Estero con Paesi - Esportazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Stati Uniti135 060ml $ USA2017
Cina132 786ml $ USA2017
Commercio Estero con Paesi - Importazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Cina164 479ml $ USA2017
Stati Uniti73 833ml $ USA2017
Esportazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
2017698 130,533ml $ USA -
2016644 899,697ml $ USA -
Importazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
2017671 920,750ml $ USA -
2016607 602,355ml $ USA -
TOP

Turismo


Turismo. I flussi turistici giungono soprattutto da Cina, Corea del Sud, Taiwan e Stati Uniti.

Turismo internazionale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Entrate33 427ml $ USA2016
Ingressi24 040 000unità2016
TOP

Comunicazioni


Trasporti.
La rete stradale assorbe oltre il 90% del traffico merci e il 65% di quello passeggeri. Dal 1988 è attiva la galleria ferroviaria Seikan (53,85 km) che collega le isole di Honshū e Hokkaidō. Nel 1998 è stato aperto al traffico il viadotto Akashi-Kaikyō (3910 m) che collega Kōbe con l’isola di Awaji. Le linee ad alta velocità (Shinkansen), operative dal 1964, si sono progressivamente estese fino a raggiungere tutte le principali città del paese con una rete di circa 2800 km. Nel 2015 sono iniziati i lavori per la linea ferroviaria a levitazione magnetica tra Tōkyō e Nagoya.


Media e telecomunicazioni.
Il servizio radiotelevisivo pubblico fa capo alla Nippon Hōsō Kyōkai; molto numerose sono le stazioni televisive commerciali.

Comunicazioni - Trasporti
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Autostrade8 050km2012
Autoveicoli78 899 000unità2014
Comunicazioni - Media e telecomunicazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Computer676ogni 1000 ab.2005
Giornali quotidiani624,1ogni 1000 ab.2007
TOP

Statistiche sociali


Istruzione, cultura e ricerca.

Il sistema scolastico prevede 9 anni di scuola dell’obbligo, dai 6 ai 15 anni di età, divisi in 6 anni di scuola elementare (Shōgakkō) e 3 anni di scuola media (Chū­gakkō); l’istruzione secondaria comprende tre tipi di corsi: a tempo pieno (3 anni), part-time e per corrispondenza (4 anni).


Protezione sociale e sanità.
Il sistema pensionistico si compone di due elementi: una pensione nazionale diretta a tutti i cittadini (alimentata da contributi obbligatori) e una pensione di lavoro (con contributi a metà tra lavoratori e imprese). Molto diffuse sono le assicurazioni private.

Statistiche Sociali - Istruzione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Aspettativa di vita scolastica15,2anni2015
Durata media della scolarizzazione12,5anni2015
Statistiche Sociali - Tasso di scolarità
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Insegnanti 1° livello410 355unità2015
Insegnanti 2° livello634 117unità2016
Statistiche Sociali - Protezione sociale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Spesa dello Stato per la protezione soc.23,1% PIL2013
Spesa dello Stato per la protezione sociale41,8% delle spese totali2016
Statistiche Sociali - Sanità
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Medici2,4ogni 1000 ab.2016
Posti letto osp.13,1ogni 1000 ab.2016
Statistiche Sociali - Malattie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
AIDS-0,1% adulti2011
tubercolosi16ogni 100 000 ab.2016
Musei
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Musei1 262unità2011
Visitatori musei122 831 000unità2011
Ricerca
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Spesa per la ricerca3,15% PIL2016
Altri Indicatori Sociali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Accesso a combustibili puliti e tecnologie per cucinare100%2016
Accesso ai servizi sanitari100%2015
Consumi delle Famiglie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
abbigliamento, calzature4,1%2014
abitazione, energia, acqua19,1%2014
TOP