Forma di Governo: Repubblica
Superficie: 780 043 kmq
Popolazione: 79 814 871 ab. (stima 2016)
Densità: 102,32 ab./kmq
Coordinate: lat. 42° - 36° N; long. 26° - 45° E
Capitale: Ankara 4 587 558 ab. (2014); Ankara 5 346 518 ab. (2016), l'agglomerato urbano
Unità monetaria: lira turca (100 kuruş)
Indice di sviluppo umano: 0,767 (71° posto)
Presidente: Recep Tayyip Erdoğan (AKP), eletto il 10-VIII-2014, in carica dal 28-VIII-2014
Primo Ministro: Binali Yıldırım (AKP), dal 22-V-2016
Grande Assemblea Nazionale: seggi in base alle elezioni del 7-VI-2015: AKP (Partito giustizia e sviluppo, islamico moderato), 258; CHP (Partito repubblicano popolare, socialdemocratico), 132; MHP (Partito del movimento nazionalista), 80; HDP (Partito democratico del popolo, filocurdo), 80
Internet: www.turkstat.gov.tr (Turkish Statistical Institute)
Membro di associato UE, Consiglio d'Europa, EBRD, NATO, OCI, OCSE, ONU, OSCE, osservatore OAS, WTO

Turchia

Türkiye, Türkiye Cumhuriyeti
Informazioni utili

Sigla automobilistica TR
Prefisso telefonico internazionale 0090
Documenti d’ingresso Passaporto
Vaccinazioni richieste nessuna
Tensione elettrica (Volt) 230
Patente di guida italiana
Corsia di guida destra
Codice internet .tr

Ora GMT  +2
Ora legale  +3
Durata ora legale fine marzo-fine ottobre

Temperatura media annua (°C) Ankara 11,7; İstanbul 14,2
Temperatura media gennaio/luglio (°C) Ankara 0/22,5; İstanbul 5,5/23
Ore di sole giornaliere giugno/dicembre (media) Ankara 11/3; İstanbul 10/2
Precipitazioni medie annue (mm) Ankara 360; İstanbul 820
Giorni di pioggia (media annua) Ankara 68; İstanbul 90

Geopolitica e attualità

La repressione seguita al fallito colpo di stato militare del 15-VII-2016 ha portato a decine di migliaia di arresti e sospensioni dal servizio, in particolare di militari, giudici, impiegati pubblici, insegnanti e giornalisti considerati ostili al Presidente Erdoğan, oltre alla chiusura di canali televisivi, radio, periodici e case editrici. Questi eventi hanno aperto la via alla modifica in senso presidenziale della Costituzione, che è stata approvata tramite referendum (16-IV-2017) con uno stretto margine (51% dei votanti).
Il paese è inoltre coinvolto nella guerra in Siria, dove ha mutato la propria politica riavvicinandosi alla Russia, che sostiene il regime di Asad, riducendo il sostegno alle milizie sunnite per cercare di ottenere maggiore libertà contro i curdi. L’intervento turco contribuisce all’instabilità del quadro siriano, provocando attriti con le altre potenze attive nella regione, in particolare gli Stati Uniti, che sostengono le Forze democratiche siriane a guida curda.
Il conflitto nelle regioni orientali si riverbera anche nel resto del paese, con attentati rivendicati dai Falchi della libertà del Kurdistan (TAK, un gruppo di dissidenti del PKK), il più grave il 10-XII-2016 a İstanbul con 46 vittime, e dai gruppi integralisti sunniti attivi in Siria (39 vittime nell’attacco a una discoteca di İstanbul il 1°-I-2017).

Confini e territorio.
Confina a NE con Georgia, a E con Armenia, Iran e l’exclave azera del Naxçıvan, a SE con Iraq e Siria, e a NW, sul continente europeo, con Grecia e Bulgaria. Si affaccia a N al Mar Nero, a SW al Mar Mediterraneo e a W al Mar Egeo. Il territorio della Turchia si estende, in Europa, sul settore orientale della Tracia, separato dal resto del paese dal Mar di Marmara e dagli stretti dei Dardanelli e del Bosforo. La Turchia asiatica occupa l’Anatolia, un vasto altopiano attraversato da numerose catene e delimitato a N dai monti del Ponto e a S da quelli del Tauro. I fiumi principali sono il Kızılırmak e lo Yeșilırmak (che si gettano nel Mar Nero), il Tigri e l’Eufrate (diretti al Golfo Arabico) e il Meandro che sfocia nell’Egeo. Numerosi i laghi, perlopiù salati, come quelli di Van e Tuz.
Il clima è mediterraneo sulle coste, continentale all’interno e alpino nelle zone montuose. Le precipitazioni sono molto scarse all’interno e più abbondanti sulle catene montuose.

Ordinamento dello Stato


La Repubblica turca fu proclamata da Mustafa Kemal Atatürk il 29-X-1923. Nel 1960 si verificò un primo colpo di stato militare che restituì il potere in mani civili un anno dopo. Nel 1980, in una situazione di grave crisi, le forze armate sciolsero nuovamente le camere, abrogarono la Costituzione e formarono un governo militare. La nuova Costituzione, approvata nel 1982, ripristinò il regime parlamentare, ma continuò la tutela dell’esercito sulla vita politica. Le tensioni con il potere esecutivo sono aumentate dopo la vittoria alle elezioni del 2002 del Partito giustizia e sviluppo (AKP) guidato da R.T. Erdoğan, di ispirazione islamica, che ha contato su un forte appoggio popolare pur adottando sovente politiche di stampo autoritario.
La cospicua minoranza curda, insediata nei territori centro-orientali al confine con Iran e Iraq, è stata soggetta fin dal 1923 a repressioni e discriminazioni nel campo dei diritti civili e sociali. Dal 1984 è attivo nelle regioni sudorientali del paese il PKK (Partito dei lavoratori del Kurdistan) che rivendica con le armi l’indipendenza; dopo un periodo di distensione, il conflitto è ripreso nel 2015, aumentando l’instabilità nella zona di confine con la Siria, dove il PKK è impegnato contro le milizie integraliste.
Secondo le modifiche alla Costituzione approvate nel 2017, con le prossime elezioni il paese diventerà una repubblica presidenziale: il Presidente, eletto a suffragio diretto con mandato di 5 anni, guiderà il governo, mentre la carica di Primo Ministro sarà abolita; l’Assemblea nazionale passerà da 550 a 600 deputati (eletti con mandato di 5 anni).


Difesa.
La coscrizione è obbligatoria (6-18 mesi). Una gendarmeria militare svolge funzioni di polizia.


Giustizia.
L’ordinamento giudiziario risale ai tempi di Mustafa Kemal Atatürk su ispirazione dei modelli europei.
Nel 2005 era stato approvato un nuovo codice che, per ottemperare ad alcune richieste dell’UE in vista di una futura adesione, aveva abrogato norme contro la libertà di stampa, inasprito le pene per i delitti contro la persona e rafforzato la tutela di donne e bambini. L’involuzione autoritaria del regime ha però ridotto considerevolmente le libertà civili e compromesso i rapporti con l’UE.

Difesa
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Aviazione11,8%2014
Esercito78,7%2014
Giustizia
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Crimini2 518,2ogni 100 000 ab.2012
Omicidi4,3ogni 100 000 ab.2012
TOP

Divisione amministrativa

Divisione amministrativa
Città
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
İstanbul14 025 646ab.2014
Ankara4 587 558ab.2014
Agglomerati
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
İstanbul14 804 116ab.2016
Ankara5 346 518ab.2016
TOP

Popolazione

Popolazione per età e sesso (% - 2016)
75+
60-74
45-59
30-44
15-29
0-14
MASCHIETÀFEMMINE

Il paese è un importante punto di transito verso l’Europa per i rifugiati siriani e iracheni; nel 2016 è stato sottoscritto un discusso accordo con l’UE per bloccare i flussi migratori.

Dati Demografici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Crescita annua1,7%2010-2015
Divorzi1,62016
Stranieri
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Stranieri272 842unità2013
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Turchi65,1%2000
Curdi18,9%2000


Religioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
musulmani97,5%2005
non religiosi/atei2%2005


Lingue
DESCRIZIONE
arabo
armeno
Popolazione % fasce età
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
0-14 anni25,1%2016
15-29 anni24,1%2016


TOP

Economia


Congiuntura economica.
La difficile situazione politica e l’insicurezza hanno frenato turismo e investimenti stranieri, su cui si era basata la rapida crescita degli anni precedenti. Il deficit in aumento e la mancanza di riforme hanno minato la fiducia internazionale e nel 2016-17 il paese è stato declassato dalle principali agenzie di rating.
Restano inoltre elevate l’inflazione, amplificata nel 2017 dal deprezzamento della lira turca su euro e dollaro, e la disoccupazione.

Economia - Dati generali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Aiuti dall'estero2 145ml $ USA2015
Aiuti dall'estero % PIL0,250% PIL2015
Economia - Occupazione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
F31,5%2016
M68,5%2016
Economia - Disoccupazione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Disoccupazione10,9%2016
F39,8%2016
Economia - Bilancio dello Stato
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
entrate483 386,4ml vl2015
spese505 992,4ml vl2015
Forza Lavoro per settore
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
primario19,5%2016
secondario26,8%2016
PIL per settore
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
primario6,9%2016
secondario32,4%2016
Dati Finanziari
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Moneta circolante123md vl2016
Riserve internazionali106 105,9ml $ USA2016
TOP

Agricoltura


Settore primario
Agricoltura e foreste.
L’agricoltura turca, storicamente arretrata, ricca di microfondi e latifondi, è in sviluppo specie nelle produzioni destinate all’esportazione. L’attività prevalente è la coltivazione dei cereali (frumento, orzo e mais). Sulla costa occidentale è diffusa la coltura del cotone, di cui la Turchia è uno dei maggiori produttori mondiali; molto diffusi sono anche gli agrumi e la vite. Lungo le coste a sud prevalgono le colture mediterranee (vite, olivo, fico, agrumi e mandorlo); di particolare rilievo commerciale sono le produzioni di uve passe (sultanina, zibibbo) e di fichi secchi. Sul Mar Nero è importante la produzione di tabacco e tè; di grande rilievo è la produzione di nocciole, di cui la Turchia ha il primato mondiale. Diffuso nell’interno è il papavero da oppio. Cospicua la produzione di patate e pomodori. Importanti colture industriali sono quelle della barbabietola da zucchero e delle oleaginose (girasole, sesamo) oltre a quella tipica delle rose (impianti di distillazione a Isparta). Discreta è infine la produzione di legname, in particolare nel versante rivolto al Mar Nero.
Allevamento e pesca.
Una buona risorsa è rappresentata dall’allevamento, soprattutto ovino, bovino e caprino.
Di rilievo sono le capre d’Angora, che danno la pregiatissima lana mohair. Nell’Anatolia occidentale e nella Tracia è tradizionale l’allevamento del baco da seta. La pesca è praticata in particolare nel Mar di Marmara e nel Bosforo.

Utilizzazione del suolo
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arativo31,11%2014
foreste15,09%2014
Agricoltura produzioni - cereali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avena2101000 t2014
cereali32 708,0051000 t2014
Agricoltura produzioni - tuberi e radici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
patate4 1661000 t2014
radici e tuberi4 166,8051000 t2014
Agricoltura produzioni - ortaggi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
aglio25,0891000 t2014
asparagi0,0681000 t2014
Agricoltura produzioni - leguminose da granella
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carrube13,9851000 t2014
ceci4501000 t2014
Agricoltura produzioni - vite
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
uva4 175,3561000 t2014
uva passa3761000 t2006
Agricoltura produzioni - olivo
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
olive1 7681000 t2014
Agricoltura produzioni - piante oleifere
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arachidi123,61000 t2014
colza1101000 t2014
Agricoltura produzioni - piante aromatiche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
senape01000 t2014
226,81000 t2014
Agricoltura produzioni - piante industriali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
barbab. zucch.16 743,0451000 t2014
tabacco74,6961000 t2014
Agricoltura produzioni - cotone
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cotone2 3501000 t2014
Agricoltura produzioni - lino
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
lino fibra0,0071000 t2014
lino semi01000 t2014
Agricoltura produzioni - piante tessili
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
canapa fibra0,0251000 t2014
canapa semi0,0011000 t2014
Agricoltura produzioni - frutta, bacche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
albicocche278,211000 t2014
ciliegie628,1331000 t2014
Agricoltura produzioni - frutta secca
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
mandorle73,231000 t2014
nocciole4501000 t2014
Agricoltura produzioni - agrumi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
agrumi3 783,5171000 t2014
altri agrumi2,1581000 t2014
Agricoltura produzioni - frutti tropicali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avocado1,8241000 t2014
banane251,9941000 t2014
Agricoltura produzioni - altri
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
funghi38,7671000 t2014
Agricoltura superfici - cereali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avena93,6061000 ha2014
frumento7 820,751000 ha2014
Agricoltura superfici - tuberi e radici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
patate128,3921000 ha2014
taro0,0541000 ha2014
Agricoltura superfici - ortaggi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
aglio2,7961000 ha2014
carciofi2,751000 ha2014
Agricoltura superfici - leguminose da granella
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ceci388,1691000 ha2014
fagioli741000 ha2014
Agricoltura superfici - vite
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
vite467,0931000 ha2014
Agricoltura superfici - olivo
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
olivo826,0921000 ha2014
Agricoltura superfici - piante oleifere
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
arachidi33,3271000 ha2014
colza32,1331000 ha2014
Agricoltura superfici - piante aromatiche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
senape01000 ha2014
76,0491000 ha2014
Agricoltura superfici - piante industriali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
barbab. zucch.287,4611000 ha2014
tabacco99,2621000 ha2014
Agricoltura superfici - cotone
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cotone466,8391000 ha2014
Agricoltura superfici - lino
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
lino semi01000 ha2014
Agricoltura superfici - piante tessili
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
canapa fibra0,0991000 ha2014
canapa semi0,0011000 ha2014
Agricoltura superfici - frutta, bacche
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
albicocche117,9071000 ha2014
ciliegie100,7451000 ha2014
Agricoltura superfici - frutta secca
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
mandorle27,021000 ha2014
nocciole701,1411000 ha2014
Agricoltura superfici - agrumi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
agrumi130,4971000 ha2014
altri agrumi0,0461000 ha2014
Agricoltura superfici - frutti tropicali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
avocado0,4471000 ha2014
banane5,351000 ha2014
TOP

Foreste-Allevamento-Pesca

Foreste
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
legname24 641 800mc2015
Allevamento - Bovini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
bovini14 223,1091000 capi2014
bovini e bufalini14 344,9351000 capi2014
Allevamento - Bufali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
bufali121,8261000 capi2014
Allevamento - Suini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
suini2,6551000 capi2014
Allevamento - Ovini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
ovini31 140,2441000 capi2014
Allevamento - Caprini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
caprini10 344,9361000 capi2014
Allevamento - Equini
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
asini170,5031000 capi2014
asini e muli211,91000 capi2014
Allevamento - Camelidi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cammelli1,4421000 capi2014
Allevamento - Volatili o animali da cortile
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
volatili298 0301000 capi2014
Allevamento - Apicoltura
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
miele103,5251000 t2014
Allevamento - Bachicoltura
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
seta greggia0,051000 t2014
Allevamento - Prodotti derivati
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
burro211,7441000 t2014
carne3 168,681000 t2014
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
crostacei e molluschi53 233t2015
pescato670 873t2015
TOP

Risorse minerarie


Settore secondario
Risorse minerarie.
Il paese dispone di risorse minerarie molto diversificate. Di grande importanza strategica è l’estrazione del cromo, di cui la Turchia è uno dei maggiori produttori mondiali (Guleman e distretti di Bursa, Eskişehir, Fethiye e Adalia). Di rilievo sono inoltre le produzioni di ferro (Divriği, Hekimhan, Cavdar/Torbali e Milas), rame (miniere a Ergani e Maden presso Diyarbakır e Murgul), bauxite, antimonio, magnesite, manganese (Kepez, Marmaris, Fethiye e Adalia), zolfo, zinco (Çayeli) e piombo (Hoça Çermis, Balya, Bulgar-Maden). Particolarità turche sono la boracite di Bandırma e la sepiolite (schiuma di mare) di Eskișehir. Per quanto riguarda le risorse energetiche, di rilievo sono le produzioni di lignite e di carbone, per lo più antracite o carbon fossile della zona di Eraclea (Ereğli). Modesta la produzione di petrolio, estratto nelle province sudorientali (Selmo, Beykan, Raman, Germik).
Energia e industria.
Gran parte dell’energia elettrica prodotta è di origine termica. I settori di punta dell’industria sono quelli del cemento, la metallurgia, il tessile e l’alimentare. Il settore privato è molto dinamico, ma la presenza statale è consistente.
Raffinerie di petrolio sono localizzate ad Aliağa, Batman (alimentate dall’oleodotto Batman-Yumurtalik), İzmit, Kırıkkale. Sono in funzione gli oleodotti Bakı-Tbilisi-Ceyhan e le due linee Kirkūk-Ceyhan, che trasportano il petrolio dal Mar Caspio e dall’Iraq al Mediterraneo. Nel 2015 è iniziata la costruzione del gasdotto transanatolico, parte del corridoio destinato a convogliare gas naturale dal Mar Caspio attraverso la Turchia fino all’Europa, e nel 2017 quella del gasdotto TurkStream, tra la Russia e la Turchia europea passando sotto il Mar Nero. Impianti siderurgici sono attivi a Karabük, Ereğli e İskenderun; di rilievo sono la metallurgia del rame, del piombo e dell’alluminio (a Maden, Murgul Boçka, İstanbul e Kırıkkale); a Zonguldak si produce coke metallurgico.
L’industria chimica (İzmit, Karabük, Aliaga, Kütahya, Samsun, Elazığ, İskenderun, Yarimca) produce quantità rilevanti di acido solforico, fertilizzanti azotati e fosfatici, ammoniaca e soda. Notevole l’industria del cemento, stimolata da grandi piani di edilizia pubblica con impianti ad Arslan, Kartal, Çanakkale, Gebze-Kocaeli, Ankara, Sivas, Adana, Afyon, Balıkesir, Çorum, Elazığ, Gaziantep, Pinarhisar, Söke. A Keçiborlu opera un impianto per la raffinazione dello zolfo.
L’industria meccanica ha impianti per costruzioni ferroviarie a Sivas e İzmit e per il montaggio di aeroplani a Kayseri. L’industria automobilistica (İstanbul, Bursa) si è sviluppata grazie a joint ventures con numerose case straniere. L’industria navale ha cantieri a İstanbul e Smirne. Nel campo tessile occupa il primo posto l’industria cotoniera con numerosi stabilimenti a Bakırköy-İstanbul, İzmit, Adana, Mersin, Smirne, Tarso, Kayseri, Ereğli-Konya, Halkapınar, Nazilli e Malatya. La produzione di lana è localizzata a İstanbul, Ankara, İzmit, Kütahya, Hereke, Defterdar, Bursa, Isparta, Smirne e Bünyan. A Gemlik operano alcune fabbriche per la produzione di fibre sintetiche. Bursa è nota per i suoi filati e tessuti di mohair. Da citare sono anche la torcitura e tessitura della seta e la fabbricazione di pregiati tappeti. Altre industrie di rilievo sono quelle della carta (a İzmit), del vetro (Paşabahçe), della concia e del cuoio, della ceramica, della gomma, della birra e del tabacco; numerosi gli zuccherifici, molti di proprietà statale, che lavorano barbabietole.

Risorse Minerarie - Minerali energetici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
carbone2 639,91000 t2014
carbone (totale)70 558,11000 t2016
Risorse Minerarie - Minerali metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
allumina1501000 t2015
antimonio2,51000 t2016
Risorse Minerarie - Minerali non metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
asfalto336,81000 t2014
barite2501000 t2016
Risorse Minerarie - Rocce
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
basalto3 739,11000 t2014
caolino2 0001000 t2016
Risorse Minerarie - Minerali preziosi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
argento183 880kg2014
oro33 980kg2013
TOP

Energia

Energia elettrica - Produzione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
- termica165 366,68ml kWh2015
- idrica66 234ml kWh2015
Energia elettrica - Potenza installata
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
- termica41 5041000 kW2014
- idrica25 8671000 kW2015
Energia elettrica - Totale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
totale produzione248 057,08ml kWh2015
totale potenza installata69 5201000 kW2014
TOP

Industria

Industria - Siderurgia e Metallurgia
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
acciaio33 1631000 t2016
alluminio501000 t2015
Industria - Meccanica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
auto950 8882016
autoveicoli1 485 9272016
Industria - Elettrotecnica ed elettronica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
condizionatori3 901 0332014
forni9 801 2372014
Industria - Petrolchimica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
benzine8 840,51000 t2013
bitume1 9171000 t2014
Industria - Chimica
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
a. fosforico282,51000 t2004
a. solforico843,11000 t2008
Industria - Tessile
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
filati di cotone1 252,51000 t2014
filati di lana260,91000 t2014
Industria - Abbigliamento e calzature
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
scarpe55 450 042paia2014
Industria - Alimentare
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
birra1 002,11000 t2014
farina di frumento8 479,21000 t2014
Industria - Tabacco
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
sigarette136 517,1ml unità2014
sigari e sigarette136 517,1ml unità2014
Industria - Carta, legno
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
altra carta2 920,0111000 t2015
carta2 920,0111000 t2015
Industria - Lavorazione minerali non metalliferi
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cemento77 0001000 t2016
lastre piane di vetro5 208,41000 mq2012
Industria - Varie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
produzione alimentari e tabacco22 145,7ml $ USA2014
produzione chimica10 061,3ml $ USA2014
TOP

Commercio


Settore terziario
Commercio estero.
La bilancia commerciale è strutturalmente deficitaria. Le importazioni riguardano materie prime, macchinari, beni di consumo, carburanti. I maggiori partner commerciali sono i paesi dell’UE, la Cina e la Russia.


Principali esportazioni (ml $ USA - 2013) ferro e acciaio 16 094, abbigliamento e accessori 14 974, elettrodomestici e macchinari 11 045, veicoli e loro parti 10 147, materiale elettrico ed elettronico 7 838, automobili 6 857, derivati del petrolio 5 972, plastica 5 611, frutta e ortaggi 5 012, gioielli e loro parti 3 630, oro 3 349, fibre/filati sintetici/artificiali 3 073, mobili e complementi 2 832, materiali da costruzione 2 750, pneumatici e articoli in gomma 2 483, alluminio 2 365, biancheria per la casa 2 193, tappeti 2 189


Finanza e banche.
Il sistema bancario è controllato dalla banca centrale (Merkez Bankası), che agisce sotto il diretto controllo del governo. İstanbul è sede di una borsa valori.

Composizione export merci
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
manufatti78,819% tot. export merci2015
prod. alimentari12,094% tot. export merci2015
Commercio Estero con Paesi - Esportazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Germania14 005ml $ USA2016
Regno Unito11 691ml $ USA2016
Commercio Estero con Paesi - Importazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Cina25 440ml $ USA2016
Germania21 474ml $ USA2016
Esportazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
2016142 557,354ml $ USA -
2015143 838,871ml $ USA -
Importazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
2016198 610,256ml $ USA -
2015207 234,358ml $ USA -
TOP

Turismo


Turismo. È una risorsa di grande rilievo, ma è entrato in crisi dopo l’aggravarsi della situazione politica del paese nel 2015-16. Le maggiori attrattive sono le località balneari, le numerose città storiche e i siti archeologici, tra cui Efeso, Mileto, Troia.

Turismo internazionale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Entrate35 413ml $ USA2015
Ingressi39 478 000unità2015
TOP

Comunicazioni


Trasporti.
Le reti stradale e ferroviaria hanno una buona estensione e raggiungono livelli soddisfacenti di efficienza specie nelle regioni occidentali. È attiva la linea ferroviaria ad alta velocità Ankara-Konya e parte della linea Ankara-İstanbul, in costruzione la linea Ankara-Sivas e Ankara-Smirne. Nel 2013 è stato inaugurato un tunnel ferroviario sotto il Bosforo a İstanbul; è in progetto un canale navigabile che collegherà il Mar Nero all’Egeo, come alternativa al Bosforo.

Comunicazioni - Trasporti
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Autostrade2 159km2015
Autoveicoli15 315 224unità2015
Comunicazioni - Media e telecomunicazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Computer61ogni 1000 ab.2008
Giornali quotidiani96,7ogni 1000 ab.2007
TOP

Statistiche sociali


Istruzione, cultura e ricerca.
L’istruzione è obbligatoria e gratuita dai 6 ai 18 anni.
In forte crescita il settore educativo privato.


Protezione sociale e sanità.
Il servizio sanitario nazionale offre solo una copertura di base. In crescita la sottoscrizione di polizze sanitarie complementari.

Statistiche Sociali - Istruzione
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Analfabeti4,4%2015
Aspettativa di vita scolastica17,2anni2015
Statistiche Sociali - Tasso di scolarità
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Insegnanti 1° livello288 444unità2014
Insegnanti 2° livello559 445unità2014
Statistiche Sociali - Protezione sociale
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Spesa dello Stato per la protezione soc.13,5% PIL2014
Spesa dello Stato per la protezione sociale33,4% delle spese totali2015
Statistiche Sociali - Sanità
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Medici1,7ogni 1000 ab.2014
Posti letto osp.2,7ogni 1000 ab.2015
Statistiche Sociali - Malattie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
AIDS-0,1% adulti2011
malaria249casi2014
Musei
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Musei192unità2014
Visitatori musei29 799 790unità2014
Ricerca
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Spesa per la ricerca1,01% PIL2014
Altri Indicatori Sociali
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Accesso ai servizi sanitari94,871%2015
Accesso all'acqua potabile100%2015
Consumi delle Famiglie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
abbigliamento, calzature5,2%2015
abitazione, energia, acqua32,1%2015
TOP