Forma di Governo: Monarchia assoluta
Superficie: 0,44 kmq
Popolazione: 572 ab. (stima 2011)
Densità: 1 300 ab./kmq
Coordinate: lat. 42° N; long. 12° E
Capitale: 
Unità monetaria: euro (100 centesimi)
Capo dello Stato: Papa Francesco, 266° Pontefice, al secolo Jorge Mario Bergoglio, nato a Buenos Aires (Argentina) il 17-XII-1936, eletto papa al 5° scrutinio il 13-III-2013
Segretario di Stato della Santa Sede: Cardinale Pietro Parolin, nominato il 31-VIII-2013, in carica dal 15-X-2013
Internet: www.vaticanstate.va
Membro di OSCE, osservatore Consiglio d'Europa, osservatore OAS, osservatore permanente ONU, osservatore WTO

Vaticano

Città del Vaticano, Stato della Città del Vaticano
Informazioni utili

Sigla automobilistica V
Prefisso telefonico internazionale 0039
Documenti d’ingresso Carta d'identità o Passaporto
Vaccinazioni richieste nessuna
Tensione elettrica (Volt) 230
Patente di guida italiana
Corsia di guida destra
Codice internet .va

Ora GMT  +1
Ora legale  +2
Durata ora legale fine marzo-fine ottobre

Temperatura media annua (°C) Vaticano 15,6
Temperatura media gennaio/luglio (°C) Vaticano 7,5/24,5
Ore di sole giornaliere giugno/dicembre (media) Vaticano 9/4
Precipitazioni medie annue (mm) Vaticano 830
Giorni di pioggia (media annua) Vaticano 81

Geopolitica e attualità

Nel 2017 Papa Bergoglio ha continuato il suo impegno internazionale sui temi dei diritti dei migranti, dell’uguaglianza sociale e della lotta al cambiamento climatico.

Confini e territorio.
Enclave nella città di Roma, alla destra del Tevere; corrisponde al Colle Vaticano che dai 19 m di piazza San Pietro sale nel punto più alto a 77 m.
Al di fuori del territorio dello stato godono del diritto di extraterritorialità aree minori, come le basiliche di Santa Maria Maggiore, San Giovanni in Laterano e San Paolo fuori le Mura, alcuni palazzi romani sede di dicasteri pontifici, le ville e il palazzo di Castel Gandolfo (residenza estiva del papa), l’area nei pressi di Cesano, sede di Radio Vaticana.

Ordinamento dello Stato


Lo Stato della Città del Vaticano è sorto l’11-II-1929 con il Trattato del Laterano, con cui l’Italia riconobbe alla Santa Sede (termine che designa il papato e gli organi centrali della Chiesa cattolica) la piena proprietà e l’esclusiva sovranità sul Vaticano come è attualmente costituito.
Il Vaticano è distinto dalla Santa Sede, ma è a essa indissolubilmente unito nella persona del Sommo Pontefice, che è capo dello Stato e lo amministra per mezzo della Pontificia Commissione per lo Stato composta da cardinali da lui nominati per 5 anni e guidata dal Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (Cardinale Giuseppe Bertello, dal 1°-X-2011).
Il sistema giudiziario è basato su un Giudice unico, un Tribunale, una Corte d’Appello e una Corte di Cassazione. Entrambe le entità sono soggetti sovrani di diritto pubblico internazionale. La sicurezza del Sommo Pontefice e dei palazzi pontifici è compito congiunto delle forze di polizia italiane e della Guardia Svizzera, corpo militare fondato nel 1506 e costituito da mercenari svizzeri di fede cattolica.
Il Sommo Pontefice.
Viene eletto dai cardinali che non abbiano compiuto gli 80 anni, riuniti in conclave segreto, con la maggioranza dei due terzi dei voti. Il numero massimo dei cardinali ammessi in conclave è fissato in 120.
Il Collegio dei Cardinali.
I cardinali (211 nell’agosto 2016, di cui 112 elettori) sono divisi in tre ordini (episcopale, presbiteriale e diaconale) e vengono scelti dal papa tra i chierici che abbiano almeno ricevuto il presbiteriato. Essi presiedono le diverse Congregazioni e governano la Chiesa in tempo di sede vacante. Presiede il Collegio dei cardinali il Decano, che è il cardinale vescovo più anziano.
La Curia Romana.
È il complesso delle istituzioni che governano la Chiesa ed è composta dalla Segreteria di Stato, dalle Congregazioni, dai Pontifici Consigli, dai Tribunali, dagli Uffici e dalle Pontificie Commissioni, cui si aggiungono i Pontifici Comitati e le Commissioni Cardinalizie.
La Segreteria di Stato è divisa in due sezioni: la sezione degli Affari generali e quella dei Rapporti con gli stati.
Le Congregazioni, commissioni stabili di cardinali, sono 9: per la dottrina della fede; per le Chiese orientali; per il culto divino e la disciplina dei sacramenti; delle cause dei santi; per i vescovi; per l’evangelizzazione dei popoli; per il clero; per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica; per l’educazione cattolica.
I Pontifici Consigli sono 12: per i laici; per l’unità dei cristiani; per la carità (Cor Unum); per la famiglia; per la giustizia e la pace; per i migranti e gli itineranti; per gli operatori sanitari; per i testi legislativi; per la cultura; per il dialogo inter-religioso; per le comunicazioni sociali; per la promozione della nuova evangelizzazione.
I Tribunali sono tre: Penitenzieria apostolica; Supremo tribunale della segnatura apostolica; Rota romana.
Gli Uffici sono tre: Camera apostolica; Amministrazione del patrimonio della sede apostolica; Prefettura degli affari economici della Santa Sede.
Le Pontificie Commissioni sono 6: Ecclesia Dei; di Archeologia Sacra; Biblica; teologica internazionale; Interdicasteriale per il Catechismo della Chiesa Cattolica; per l’America Latina.

TOP

Divisione amministrativa

Divisione amministrativa
TOP

Popolazione

Dati Demografici
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Crescita annua0,03%2010-2015
Popolazione al censimento890ab.1948 (cens.)
Etnie
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Svizzeri - % -
Italiani - % -
Religioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
cattolici100% -


Lingue
DESCRIZIONE
italiano (ufficiale)
latino (ufficiale)
TOP

Economia


Il Vaticano è privo di sistema fiscale e non pubblica resoconti sulle proprie attività economiche e finanziarie. Le principali fonti di reddito sono le attività finanziarie dell’Istituto per le Opere di Religione (IOR), i contributi di cittadini e istituzioni e i profitti sugli investimenti, gestiti dall’Amministrazione del patrimonio della sede apostolica. Papa Bergoglio ha avviato un percorso di riforma delle finanze vaticane, incontrando però dure resistenze da parte della Curia romana.
Il Vaticano conia proprie monete ed emette propri francobolli. L’unione monetaria con l’Italia ha determinato l’adesione di fatto all’area dell’euro (accordo del 29-XII-2000).

TOP

Comunicazioni

Comunicazioni - Trasporti
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Autoveicoli500unità2006
Autovetture400unità2006
Comunicazioni - Media e telecomunicazioni
DESCRIZIONEVALOREUNITÀ MISURAANNO
Stazioni radio1unità2014
TOP